social

Simulazione d’intervento in mare con battello pneumatico, bagnini e cani soccorritori

Di particolare importanza l’intervento del battello pneumatico

Si è svolta domenica 4 luglio a Pescara la prima manifestazione estiva dell’anno sul territorio abruzzese di Soccorso e Salvataggio in mare organizzata dalla Federazione Italiana Salvamento Acquatico (Fisa), con la presenza del presidente nazionale Raffaele Perrotta, in collaborazione con l’associazione Valtrigno Protezione Civile, rappresentata dal presidente Di Fiore Saverio, e le associazioni Idra, Eracle, Sea Rescue Dog; l’Istituto scienze forensi Rea; gli Scatenati, Il Velo di Iside.

Nel corso della manifestazione il personale di terra è intervenuto prontamente e tempestivamente.

Sono stati ricreati per l’occasione scenari di varia natura cercando di mostrare un ventaglio di possibili situazioni di emergenza.

Di particolare importanza l’intervento del battello pneumatico da soccorso con operatori specializzati, che questa estate pattuglierà le coste abruzzesi in sinergia con gli interventi di primo soccorso della Valtrigno Prot. Civile.

Protagonisti i soccorritori acquatici della Società Angeli del Mare brevettati dalla Fisa e gli audaci e simpaticissimi bagnini a 4 zampe della Sea Rescue Dog, che hanno ricreato e simulato situazioni di emergenza. Scopo dell'evento era quello di mostrare ai bagnanti giovani, adulti e turisti approdati sulle nostre coste l’importanza di mantenere un comportamento corretto e responsabile durante la permanenza in spiaggia per evitare incidenti spiacevoli e il rispetto dell’ordinanza balneare.

Si è voluto inoltre evidenziare la rilevanza della figura del soccorritore acquatico e la sinergia con i nostri amici a 4 zampe anche per attività particolari come queste al fine di salvaguardare la vita umana.

Da sottolineare che i ragazzi in servizio, hanno conquistato con fatica il loro brevetto, dopo un duro training di 4 mesi. Le nozioni acquisite hanno permesso la strutturazione di una giusta mentalità e di competenze per poter intervenire nei vari scenari. Il duro lavoro in piscina prima e l’up-grade in mare poi, hanno dato a questi piccoli eroi la possibilità di essere orgogliosi del ruolo che ricopriranno.

La Federazione Italiana Salvamento Acquatico sezione di Pescara ringrazia per la partecipazione i cittadini e le istituzioni presenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simulazione d’intervento in mare con battello pneumatico, bagnini e cani soccorritori

IlPescara è in caricamento