rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Segnalazioni Ospedale / Via Renato Paolini

Parcheggio di fronte al vecchio ospedale: "Il comune “ruba” dieci minuti"

Un nostro cittadino ci ha scritto per segnalare un presunto disservizio nel parcheggio che si trova di fronte al vecchio ospedale, in via Renato Paolini, e che da pochi mesi è diventato interamente a pagamento

Un nostro cittadino ci ha scritto per segnalare un presunto disservizio nel parcheggio che si trova di fronte al vecchio ospedale, in via Renato Paolini, e che da pochi mesi è diventato interamente a pagamento. Queste le sue parole: "Mi può stare anche bene che ora il parcheggio non sia più gratuito, perché disincentivare l’uso dell’auto ci può stare, certo, però mi sembra eccessivo “rubare” sul tempo della sosta. Mi è capitato di parcheggiare lì e ho notato questo dettaglio. È chiaramente scritto che 1 euro equivale a 60 minuti, eppure, come si vede dalla foto, 1 euro sono soltanto 50 minuti. Forse è solo un disservizio e lo spero, altrimenti sarebbe una truffa bella e buona. Sarebbe proprio il caso di controllare".

Benedetto Gasbarro, amministratore unico della Pescara Multiservice, interpellato da IlPescara spiega che "nel parcometro sono esposte le tariffe così come deliberato dalla giunta comunale. Evidentemente il lettore non tiene in considerazione il primo rigo, ovvero: 50 centesimi dal primo al trentesimo minuto e 1 euro dal trentunesimo al sessantesimo minuto. Quindi non è scritto da nessuna parte che "un euro vale un'ora". Semplicemente, le tariffe sono calibrate in questa maniera, e ciò accade anche in altre zone della città. Nell'area del vecchio ospedale sicuramente non si paga 1 euro all'ora. Ad ogni modo, ciascun utente può rivolgersi ai nostri uffici, che sono aperti tutti i giorni, per segnalare qualsiasi tipo di situazione o chiedere un chiarimento sulle varie cose evidenziate nelle diverse zone".

Gasbarro poi aggiunge: "Il nostro personale è a completa disposizione per dare risposte a chiunque. Qualora ci siano disservizi o vengano segnalate possibili disfunzioni sui parcometri, noi ci adoperiamo in maniera quasi istantanea. Preciso inoltre che gli stessi ausiliari, deputati al controllo della sosta a pagamento, hanno anche la direttiva di verificare la funzionalità dei parcometri. Di conseguenza, dire che il Comune ruba soldi mi sembra eccessivo e non ne capisco la ragione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio di fronte al vecchio ospedale: "Il comune “ruba” dieci minuti"

IlPescara è in caricamento