rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Segnalazioni Centro Storico / Piazza Unione

Un lettore: "Sparite le panchine in piazza Unione, perché?". Ecco cos'è successo

Il sindaco Masci fa chiarezza: "Le panchine sono state temporaneamente prese in carico dall'associazione Fidapa, che le sistemerà, le tinteggerà di rosso e le riposizionerà al loro posto per la giornata contro la violenza sulle donne"

Mistero (fortunatamente risolto) per l'improvvisa sparizione delle panchine in piazza Unione. Lo ha segnalato un lettore alla nostra redazione, attaccando il primo cittadino Carlo Masci, da lui ritenuto il responsabile di tale decisione: "Questo sindaco è contro le panchine: visto il degrado, anche in centro, e invece di abbellire mettendone in ogni piazza, lui le elimina. In piazza Unione sono state tolte! Grazie, sindaco, invece di metterle ovunque, dove i cittadini possano tranquillamente passare del tempo, si eliminano? Perché?".

In realtà Masci non ha assolutamente ordinato la rimozione delle panchine, di cui - come mostrano le nostre fotografie - sono stati anche coperti gli agganci con del nastro bianco e rosso al fine di segnalarne la presenza. Ma allora chi è stato?

Abbiamo voluto andare a fondo alla vicenda, e alla fine - con l'aiuto dello stesso Masci e del suo vice Gianni Santilli - è stato svelato l'arcano: "Nessuno dei nostri dipendenti ha levato le panchine", dice il sindaco a IlPescara.it. "Sono state tolte da un'associazione al fine di dipingerle di rosso per la cerimonia del 25 novembre sulla violenza contro le donne. Il Comune non c'entra nulla".

Poi Masci aggiunge: "Le panchine, per la precisione, sono state temporaneamente prese in carico dall'associazione Fidapa, che le sistemerà, le tinteggerà di rosso e le riposizionerà al loro posto fra una settimana, al massimo dieci giorni, in tempo appunto per la giornata contro la violenza sulle donne".

Panchine sparite piazza Unione-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un lettore: "Sparite le panchine in piazza Unione, perché?". Ecco cos'è successo

IlPescara è in caricamento