rotate-mobile
social

Formaggio fritto: come prepararlo per gustarlo tutto l'anno

Uno dei piatti più prelibati del menù tradizionale abruzzese

Il formaggio fritto è uno dei piatti più prelibati del menù tradizionale della nostra regione, terra di pastori e transumanza. Originario del teramano, ma diffusosi rapidamente in larga parte della regione, viene servito soprattutto come accompagnamento ai tradizionali arrosticini. 

Anticamente ogni famiglia aveva il suo piccolo gregge, sostentamento dell’intero nucleo familiare. Il latte munto in casa diventava poi un ottimo formaggio, e nello specifico con il pecorino abruzzese si realizzava e si realizza ancora oggi il saporitissimo il formaggio fritto. 

Ricetta

Vediamo ora ingredienti e preparazione per fare il formaggio fritto abruzzese.

Ingredienti: 400 grammi di pecorino fresco e poco stagionato, due uova, circa 100 grammi di farina un pizzico di sale, oltre ad eventuale acqua, se necessario, e all’olio per friggere.

Preparazione: il formaggio va tagliato a fettine dello spessore di circa 1 centimetro, dopodiché ricoperto con la pastella di uova, farina e sale. Questa deve essere densa e compatta, non troppo liquida per evitare che coli. A quel punto si può procedere alla frittura e, una volta dorato, il formaggio va scolato e sistemato su carta assorbente prima di essere servito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formaggio fritto: come prepararlo per gustarlo tutto l'anno

IlPescara è in caricamento