Martedì, 23 Luglio 2024
social

Come preparare le chiacchiere abruzzesi, il dolce di Carnevale amato (e rinominato) in tutta Italia

Croccanti e deliziose, le chiacchiere sono ottime da gustare per una merenda sfiziosa

Le chiacchiere o frappe, dette anche in altri modi (bugie, cresciole, crostoli e cenci) sono dolci tipici di Carnevale e si preparano in Abruzzo come da tradizione.

Ma cosa sono? Dei dolci di pasta che si friggono e si gonfiano. Al palato risultano croccanti e gustosissimi. E una tira l’altra.

Origini

L’origine delle chiacchiere abruzzesi risale alle frictilia, dolci fritti tradizionalmente nel grasso del maiale in epoca romana, durante i Saturnali (periodo di Carnevale).

Ricetta delle chiacchiere abruzzesi

E allora come preparare le chiacchiere abruzzesi? Non ci resta che scoprire ingredienti e procedimento.

Ingredienti

  • 500g farina
  • 4 uova
  • 60g zucchero
  • 60g burro
  • Un pizzico di sale
  • Un bicchiere di grappa
  • Olio per friggere q.b.
  • Zucchero a velo a piacere

Procedimento

Bisogna preparare una pasta: con la farina formare una fontana, rompere le uova, mettere lo zucchero, un pizzico di sale e la grappa. Impastare e ottenere un panetto liscio e omogeneo.

La palla di pasta, avvolta nella pellicola, dovrà riposare almeno un’ora.

Stendere l’impasto su una spianatoia e appiattire con il mattarello. Ottenere un disco sottile e con la rotellina zigzag ritagliare delle strisce.

Intanto far scaldare l’olio in una padella grande e friggere le chiacchiere a poco a poco, fino a doratura.

Scolare e metterle in un piatto con carta assorbente, infine spargerle di zucchero a velo e servirle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come preparare le chiacchiere abruzzesi, il dolce di Carnevale amato (e rinominato) in tutta Italia
IlPescara è in caricamento