Zona rossa: supporto psicologico gratuito per tutti i cittadini abruzzesi

Un programma di supporto psicologico gratuito per tutti i residenti abruzzesi

@unsplash

L’emergenza sanitaria ha destabilizzato la vita “ordinaria” di tutti e con le nuove misure restrittive, in particolar modo quelle attive nelle regioni dell’area rossa, tra cui rientra anche l’Abruzzo, riaffiorano stati di paura, ansia e stress del precedente lockdown.

Ecco perché Mindspa, la prima app italiana dedicata alla salute mentale, ha deciso di offrire un sostegno a tutti coloro che ne hanno bisogno: un programma di supporto psicologico gratuito per tutti i residenti abruzzesi.

Cos'è la sindrome della capanna

Supporto psicologico durante la pandemia

Il team di Mindspa, composto da oltre 10 psicologi, ha dunque deciso di creare e distribuire un programma di supporto su come gestire le proprie emozioni in questo periodo difficile.  Il programma, denominato “Plaid“, è strutturato in un corso online della durata 7 giorni ricco di risorse psicoterapiche, ed è accessibile direttamente dall’applicazione mobile, disponibile sia su Google Play sia sull’App Store.  

Impatto della pandemia sulla salute mentale

In Italia, il Centro di Riferimento per le Scienze Comportamentali e la Salute mentale dell’ISS è stato attivo sin dalle fasi iniziali della pandemia. Indagini svolte dal Registro Nazionale Gemelli (RNG) hanno evidenziato un notevole incremento in termini di stress percepito e presenza di sintomi ansiosi e depressivi. Sono stati infatti osservati sintomi depressivi o da stress rispettivamente nell’11 e nel 14% degli intervistati. I livelli di ansia invece sono risultati oltre il range di normalità nel 50% dei soggetti esaminati. Il 16% ha dormito peggio durante il periodo di lockdown, mentre per sopperire alla solitudine, almeno il 75% è rimasto in contatto frequente con gli amici tramite messaggi e/o videochiamate. Il 13% ha dichiarato di sentirsi spesso triste e l’11% di essersi sentito abbastanza spesso solo.

E se questi dati riguardano una popolazione tutto sommato eterogenea, la pandemia ha avuto un impatto ancor più significativo nei soggetti deboli con disagi già esistenti. Nel Regno Unito, in un sondaggio tra soggetti affetti da disturbi mentali, la maggior parte di essi ha dichiarato un forte peggioramento dei sintomi. I casi di abuso e violenza domestica sono aumentati in tutto il mondo, mentre negli Stati Uniti, le linee telefoniche di supporto psicologico gratuito hanno registrato un aumento di chiamate nell’ordine del 1.000%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento