menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scandalo ASL Scafa: indagato anche il sindaco di Roccamorice

Continuano ad emergere nuovi dettagli e sviluppi riguardo l'inchiesta sulle presunte truffe e corruzioni nella Asl di Scafa. Dopo gli arresti dei quattro principali indagati, tra cui Alderighi, ora si scopre che tra i nomi degli inquisiti c'è anche il sindaco di Roccamorice

E' il sindaco di Roccamorice Del Pizzo l'unico esponente politico che risulta indagato, fino ad ora, nell'inchiesta della Procura di Pescara sulle truffe e corruzioni nella Asl di Scafa.

E' accusato di falso ideologico e truffa in concorso, in quanto parte attiva del sistema messo su da Alderighi, dalla moglie e da alcuni suoi collaboratori, per "regalare" false invalidità in cambio di favori e somme di denaro, oltre a falsi acquisti di macchinari medici e fatture inesistenti per ottenere fondi dallo Stato.

In particolare, sarebbero diversi gli episodi in cui Del Pizzo sarebbe stato presente e coinvolto in queste false dichiarazioni di invalidità a persone che addirittura non sarebbero state sottoposte ad alcuna visita medica.

Un sistema collaudato che pare andasse avanti da anni. Oltretutto, spesso i membri della Commissione che decideva sull'invalidità, essendo tutti amici e collaboratori, erano assenti durante le riunioni, ma risultavano comunque presenti per ottenere il gettone di presenza.

Intanto lunedì alle ore 10 ci sarò l'interrogatorio degli arrestati, mentre la ASL di Pescara, come prevedibile, ha deciso di sospendere Alderighi e gli altri tre arrestati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento