menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta: utilizzare la Vitamina D come supporto terapeutico contro il Covid

La proposta dell'accademia di medicina di Torino a proposito del protocollo della Regione Piemonte che potrebbe essere esteso anche agli altri territori italiani, Abruzzo compreso

In riferimento alla revisione del protocollo per la presa in carico dei pazienti Covid a domicilio, messo a punto dalla Regione Piemonte, l'Accademia di Medicina di Torino esprime il suo compiacimento “per l'introduzione della Vitamina D come supporto terapeutico, in aderenza ai numerosi dati della letteratura prodotti da ricercatori di tutto il mondo che, pur in assenza di una definitiva e incontrovertibile evidenza scientifica, suggeriscono l’utilità di somministrarla, sempre sotto controllo medico, nella prevenzione e nel trattamento della malattia da Covid-19”.

Con queste parole il professor Giancarlo Isaia, presidente dell'Accademia di Medicina di Torino, commenta il provvedimento del Piemonte, auspicando che anche altre regioni (come ad esempio l'Abruzzo) assumano al più presto un’analoga posizione. L’Accademia di Medicina di Torino da tempo sostiene l’utilizzo della Vitamina D, sia in prevenzione sia in terapia dell’infezione da Covid-19, e ne ha suggerito le modalità di somministrazione in un documento propositivo che è stato condiviso e sottoscritto da 156 medici e ricercatori italiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento