rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Salute

Tumori nella zona testa-collo: il reparto di otorinolaringoiatra è centro di riferimento regionale

Rappresentano la settima patologia oncologica più diffusa in Europa, ma con una diagnosi precoce le possibilità di guarigione arrivano fino al 100 per cento, il direttore della uoc Claudio Donadio Caporale: "Orgoglioso del risultato raggiunto"

Un iter burocratico durato quasi due anni, ma alla fine il reparto otorinolaringoiatra dell'ospedale di Pescara è stato riconosciuto come centro di riferimento regionale per le neoplasie del distretto testa-collo. Quello ottenuto, spiega la Asl, è un attestato di eccellenza per la qualità delle prestazioni sanitarie garantite dalla uoc di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale diretta dal dottor Claudio Donadio Caporale che si dice “orgoglioso e soddisfatto del percorso realizzato fin qui, per raggiungere questo obiettivo prestigioso e di estrema utilità per la popolazione, non solo della città di Pescara, ma di tutta la regione Abruzzo e delle regioni limitrofe”. Caporale ricorda quindi che tutto è iniziato nel 2009 con l’istituzione del polo oncologico aziendale e l’inserimento all’interno della rete oncologica della Regione Abruzzo. Nello stesso anno è nato il Gruppo interdisciplinare di cure oncologiche (Gico) del distretto testa-collo”. Da oltre dieci anni, quindi, l’unità di otorinolaringoiatria di Pescara mette in atto una modalità di presa in carico del malato che garantisce la multidisciplinarietà e la centralità dello stesso. Questi i numeri dal 2016 al 2021: 837 ricoveri oncologici e 8.117 visite ambulatoriali oncologiche. Quelli della zona testa-collo, forse non molti lo sanno, sono i settimi tumori più diffusi in Europa: in Italia ne vengono diagnosticati 16 nuovi casi per 100mila abitanti. Le terapie disponibili portano al 57% di sopravvivenza media dei pazienti a cinque anni dalla prima diagnosi e, come sempre, il trattamento veloce alza il tasso di guarigione dal 75% fino al 100%.

L'occasione, proprio in tema prevenzione, per ricordare che il 21 aprile sarà la quarta giornata di prevenzione per i tumori del cavo orale i cui principali fattori di rischio sono fumo, alcol e Hpv (Papilloma virus). Per l'occasione nell'ambulatorio di otorinolaringoiatria, al quarto piano dell'ospedale di Pescara, sarà possibile accedere agli screening gratuiti prenotando al numero 085-4252487 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.

Del gruppo interdisciplinare di cure oncologiche del distretto testa-collo oltre a Caporale che ne è il responsabile, fanno parte la dottoressa Isabella Pavone in qualità di care manager, il dottor Pierre Guarino, la dottoressa Sara Cordeschi, la dottoressa Federica Canzano per la chirurgia testa-collo, il dottor Alfredo Antonacci per la radioterapia, la dottoressa Alessandra Di Paolo e il dottor Francesco Malorgio per l’oncologia medica, il dottor Vincenzo Palatino per la radiologia, il dottor Carlo Villano per la medicina nucleare, la dottoressa Ludovica Borgia per l’anatomia patologica, il dottor Giampiero Mazzocchetti e la dottoressa Marianna Breda per la dermatologia, il dottor Lamberto Zara e il dottor Ezio Capoccetti per la chirurgia plastica. A congratularsi con tutto lo staff per il risultato ottenuto c'erano oggi l'assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì, il sindaco di Pescara Carlo Masci, il direttore generale della Asl di Pescara Vincenzo Ciamponi e il direttore sanitario Antonio Caponetti, e il direttore amministrativo Vero Mitichelli, il direttore della Uoc controllo di gestione Graziano di Marco e la presidente dell'ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Pescara Maria Assunta Ceccagnoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori nella zona testa-collo: il reparto di otorinolaringoiatra è centro di riferimento regionale

IlPescara è in caricamento