rotate-mobile
Salute

Caponetti (direttore sanitario asl): "Tornano a salire i ricoveri per patologie non covid"

Il direttore sanitario della Asl: "Forse molti hanno atteso per timore del virus, ma finita questa fase difficilissima affronteremo anche questo problema"

Se i pazienti covid ricoverati a Pescara si stanno riducendo, “altra storia è quella dei pazienti non covid che sono tornati a salire in modo notevole, forse perché le persone per un periodo hanno ritardato il ricovero proprio per il timore della pandemia. Invece ora si stanno riversando in ospedale. In questo senso i problemi si datano in decenni, ma finita questa fase difficilissima affronteremo anche questo aspetto”.
A riferirlo Antonio Caponetti, direttore sanitario della asl di Pescara parlando della situazione ricoveri nell'ospedale di Pescara.

Sul fronte pandemia Caponetti conferma come ormai l'apice dei contagi sia stato raggiunto e che, al momento, sono circa 160 i ricoverati positivi al virus, inclusi quelli che si trovano nella clinica Spatocco con cui la Asl di Pescara ha sottoscritto una convenzione. “La situazione è ancora complessa come lo è per tutte le epidemie – sottolinea il direttore sanitario -, non scompaiono da un giorno all'altro, ma l'apice è stato raggiunto e ora dovremmo andare in discesa”. Sui decessi spiega come questi riguardino quasi sempre persone non vaccinate e con patologie pregresse e questo, chiosa Caponetti, “è un'evidenza assoluta dell'efficacia del vaccino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caponetti (direttore sanitario asl): "Tornano a salire i ricoveri per patologie non covid"

IlPescara è in caricamento