Il consigliere Giampietro (Pd): "Per le Ztl serve più coraggio, riqualificare ultimo tratto di via Battisti"

A formulare la richiesta è il consigliere comunale Piero Giampietro del Pd

Maggiore coraggio da parte della giunta Masci per le Ztl (zone a traffico limitato) e riqualificare l'ultimo tratto di via Battisti a Pescara.
A formulare la richiesta è il consigliere comunale Piero Giampietro del Pd. 

«Sulle zone a traffico limitato occorre più coraggio dalla giunta Masci. Di fronte al rischio di perdere decine di imprese e posti di lavoro, occorre chiudere al traffico un numero più ampio di strade, a partire dal tratto ancora percorribile in auto di via Cesare Battisti. Anzi, c’è bisogno di programmare la sua chiusura permanente al traffico e la sua riqualificazione, per connetterlo nel migliore dei modi all’asse via Firenze/via Battisti ed alleggerire il carico antropico su piazza Muzii», dice Giampietro

Questo quanto aggiunge l'esponente democratico: «Le richieste delle imprese sono state molto chiare e di fronte alla preghiera di agevolare il loro lavoro nella pausa pranzo, chiudendo il traffico sempre più scarso e permettendo di utilizzare spazi esterni pedonali, la giunta Masci si sta comportando con la timidezza di chi non riesce a capire che sono in ballo gli stipendi di decine di famiglie pescaresi, e affronta l’argomento pensando a non scontentare gli elettorati più ostili ai pubblici esercizi. Invece c’è bisogno di un atto di coraggio, garantire la chiusura al traffico almeno dalle 12 per 4-5 giorni a settimana fino alle ore 18 per tutta la durata delle regole imposte dal Dpcm, e garantire da subito la Ztl estesa per l’intero 2021 così da incentivare le imprese alla salvaguardia dei posti di lavoro. E mettersi subito al lavoro per estendere la riqualificazione di via Battisti fino a via De Amicis e poi fino a via Muzii, cose rese impossibili negli anni passati dalla procedura di predissesto finanziario alla quale il Comune di Pescara è stato costretto a ricorrere, ma che ora diventa possibile con precise scelte politiche a portata di mano. Le città sono alle prese con una grande possibilità di ripensarsi e Pescara deve guardare al futuro, alla sostenibilità, al lavoro, e non agli interessi elettorali di qualche esponente di destra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento