rotate-mobile
Politica

Zona rossa speciale nella Val Fino, a Penne ed Elice: Marsilio vicino alla firma dell'ordinanza

L'appello è stato lanciato da 47 sindaci del Teramano e dal presidente Anci Abruzzo, per chiedere di istituire una zona rossa speciale simile a quella di Codogno e Vo Euganeo

Nelle prossime ore il presidente della Regione Marsilio potrebbe firmare l'ordinanza relativa all'istituzione di una "zona rossa speciale" per due comuni del Pescarese e per i comuni della Val Fino nel Teramano. Si tratterebbe di ulteriori restrizioni in linea con quanto accaduto a Codogno e Vo Euganeo all'indomani dei primi casi di Coronavirus e dove ormai da qualche giorno si è vicini ai zero contagi.

CORONAVIRUS, TAGLIO DEI TRENI IN CIRCOLAZIONE

La richiesta è stata avanzata al governatore da 47 sindaci del Teramano e nella zona rossa dovrebbero essere compresi Penne, Elice, Castiglione Messer Raimondo, Montefino e Castilenti. Non è ancora chiaro se saranno incluse anche Città Sant'Angelo ed Ortona.

Gli amministratori chiedono una stretta ancora più vigorosa per arginare l'aumento sensibile di contagi soprattutto nella zona della Val Fino, dove ieri sono morti nel giro di 24 ore due pazienti di Castiglione Messer Raimondo. Il presidente Anci D'Alberto ha sottolineato

Non chiediamo, insieme ai sindaci, allentamenti ma più rigore, più limitazioni per bloccare la diffusione sul territorio regionale. Ci sono criticità già in essere nell’assistenza sanitaria ospedaliera, mancano i presidi dpi e dobbiamo per tempo far arrivare ai livelli nazionali le nostre esigenze. Anche in Abruzzo la frontiera la stanno tenendo i medici, gli infermieri, il personale sanitario tutto, a loro va il nostro ringraziamento e sostegno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona rossa speciale nella Val Fino, a Penne ed Elice: Marsilio vicino alla firma dell'ordinanza

IlPescara è in caricamento