menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta della consigliera Zamparelli di Fdi: "Qr code per rilanciare il patrimonio museale e cittadino di Pescara"

La proposta, presentata alla commissione comunale competente, prevede di partire con il Museo Cascella per poi estendere il servizio agli altri musei e poli culturali

Utilizzare il sistema dei Qr Code per rilanciare il patrimonio museale e cittadino di Pescara. La proposta arriva dalla consigliera comunale di Fratelli d'Italia Zamparelli, che propone l'adozione del sistema di riconoscimento per inserire la nostra città e i suoi siti d'interesse in un "catalogo" interattivo di ultima generazione.

I Qr code sono codici a risposta rapida utilizzabili con dispositivi mobili e pc che forniscono in tempo reale una serie di infomazioni. L'obiettivo del progetto, presentato nella commissione comunale competente, è quello di coinvolgere i poli museali e le risorse turistiche cittadine:

Partiremo proprio dal Museo Cascella, in occasione del centenario della nascita di Pietro, e via via allargheremo gli orizzonti a tutte le altre opere per realizzare una vera e propria rete dei siti di interesse e un bacino informativo quanto più esteso possibile nel segno dell’interattività. In primo luogo daremo impulso dai siti del Comune “Shopping & life, la piattaforma dell’e-commerce, e “Virtual Tour”

In questo modo verrà ridisegnata anche l'immagine di Pescara coniugando risorse culturali e turistiche per lo sviluppo economico. per la sostenibilità economica, si stanno già verificando i costi e l'impegno è di reperire risorse sui capitoli di spesa legati alle sponsorizzazioni coinvolgendo anche la Regione:

I qr code oggi sono imprescindibili in un’azione politica seria di promozione e di marketing territoriale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento