rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica

Niente sciopero della fame, il consigliere Pignoli soddisfatto per lo stanziamento in favore della vita indipendente: "Meglio tardi che mai"

Aveva minacciato la protesta estrema se non fossero stati inseriti gli oltre 3milioni necessari a rifinanziare la legge, se da una parte plaude all'iniziativa dall'altra annuncia l'intenzione di vigilare sulla reale distribuzione dei contributi destinati ai fragili

“Ho accolto con soddisfazione la decisone della giunta regionale di incrementare il fondo destinato alla Vita Indipendente di circa 2,5 milioni di euro, permettendo in questo modo di venire incontro alle richieste delle persone interessate dalla problematica e dai loro familiari. Verrebbe però da dire meglio tardi che mai”.

Con queste parole il capogruppo comunale Massimiliano Pignoli commenta il rifinanziamento della legge con oltre 3 milioni di euro. Finanziamento su cui aveva sollecitato la giunta minacciando, in mancanza dei fondi necessari, lo sciopero della fame.

“Certo che se si deve arrivare a minacciare lo sciopero della fame così come fatto dal sottoscritto - spiega Pignoli - qualche domanda dovremmo pur farcela. Ma questa volta però le prese di decisone forti da parte non solo della politica, ma anche delle associazioni sono servite a far fare un passo indietro alla Regione Abruzzo a dimostrazione che quando si vuole i fondi si riescono a reperire. Ora vigileremo affinché si passi realmente allo stanziamento nei confronti dei malati e delle loro famiglie che lottano quotidianamente per andare avanti e che negli ultimi due anni e mezzo hanno dovuto sostenere sacrifici ancora maggiori per far fronte alla pandemia prima e al caro bollette ora. La mia azione politica di ascolto e di pungolo verso una maggiore considerazione per le persone più in difficoltà - conclude Massimiliano Pignoli - andrà sempre avanti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente sciopero della fame, il consigliere Pignoli soddisfatto per lo stanziamento in favore della vita indipendente: "Meglio tardi che mai"

IlPescara è in caricamento