menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Pini, parla l'Assessore Febbo: "Stiamo lavorando per i dipendenti"

Se le proteste ed i cortei da parte dei dipendendi di Villa Pini continuano senza sosta, arrivano le dichiarazioni di alcuni esponenti della Giunta Regionale, criticata per non aver risolto il problema degli stipendi. Ecco le dichiarazioni di Mauro Febbo

Arrivano le dichiarazioni della Giunta Regionale in merito alla questione Villa Pini, mentre proseguono senza sosta le proteste, i cortei e le manifestazioni da parte dei lavoratori insieme ai rappresentanti dei sindacati, che chiedono un intervento immediato da parte delle istituzioni regionali per risolvere il problema degli stipendi.

Mauro Febbo, assessore regionale, dichiara: "Stiamo lavorando intensamente sul caso Villa Pini, per cercare di risolvere la questione nel modo migliore possibile. Lavoriamo in silenzio, non serve a nulla fare dichiarazioni populistiche solo per richiamare l'attenzione dei media. Stiamo cercando una soluzione che non solo garantisca nell'immediato l'erogazione degli stipendi ai lavoratori per i sei mesi arretrati, ma soprattutto dia una garanzia di continuità all'attività della clinica" ha detto Febbo.

"Forse qualcuno non si rende conto che Villa Pini potrebbe rischiare il fallimento se non ci si muove con cautela ed intelligenza: in questo caso i 1.500 lavoratori rischierebbero seriamente di perdere il lavoro per sempre. Stiamo valutando la possibilità di richiedere alla Procura l'intervento di un Commissario giudiziario che possa guidare e gestire la clinica per un periodo massmo di due anni. Nel frattempo, la Giunta cercherà di risolvere i contenziosi con la proprietà Angelini" continua l'assessore.

"Per quanto riguarda gli stipendi, entro 10/15 giorni saranno erogati ai lavoratori grazie ai fondi appena sbloccati, ben 9 milioni di euro, che si aggiungono agli altri che arriveranno a breve. Vogliamo dare un futuro ai lavoratori, oltre che certezze per il presente" ha concluso Febbo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento