menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Pini, ancora manifestazioni dei lavoratori, intervengono PD e IdV

Dopo l'ennesima protesta da parte dei lavoratori della struttura sanitaria Villa Pini, senza stipendio da più di sei mesi, arrivano le dichiarazioni dell'Italia dei Valori, che dichiara:"La Regione non può abbandonare i lavoratori". D'Amico, PD, conferma: "Agire subito senza esitazione"

Questa mattina, davanti la sede dell'Assessorato Regionale alla Sanità, si è svolta l'ennesima manifestazione di protesta da parte dei lavoratori di Villa Pini, che non ricevono lo stipendio da più di sei mesi.

I lavoratori, insieme ai rappresentanti dei sindacati, chiedono che la Regione intervenga in loro favore, evitando cause penali e lunghi processi contro i proprietari, la famiglia Angelini, sbloccando fondi e chiedendo prestiti alle banche per pagare i salari.

Alla manifestazione era presente anche il Senatore Mascitelli, capogruppo regionale dell'Italia dei Valori, che si dice stupefatto e deluso dell'atteggiamento della Regione.

"I lavoratori di Villa Pini non possono essere lasciati soli, occorrono degli interventi seri ed efficaci, non lunghe ed inutili cause legali. C'è una legge che regolamenta il pagamento degli stipendi da parte delle strutture private, la Regione deve farsi valere" ha dichiarato Mascitelli.

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Carlo Costantini, Capogruppo alla Regione Abruzzo dell'Italia dei Valori, che prosegue:"La Regione deve chiedere immediatamente prestiti alle banche, offrire le opportune garanzie, ed erogare da subito una parte degli stipendi arretrati. Con la causa alla famiglia Angelini, la Giunta lascia soli i lavoratori, abbandonati a se stessi ed ormai disperati"

Intanto anche Giovanni D'Amico (PD), vicepresidente del Consiglio Regionale, ha chiesto un intervento immediato alla Giunta Regionale: "Di fronte ad una situazione così grave e drammatica per questi lavoratori, occorre superare le barriere politiche ed intervenire subito con manovre ed atti decisi e concreti. Se ci saranno proposte di questo tipo da parte della Maggioranza, il PD e l'opposizione saranno liete di valutarle ed eventualmente votarle" ha ribadito D'Amico.





Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento