Villa Pini, Costantini dell'Idv: "Basta attese, servono risposte"

Il capogruppo dell'Idv Carlo Costantini fa sapere di essere in disaccordo con la posizione attendista presa dal PD per quanto riguarda il problema degli stipendi di Villa Pini. Per Costantini bisogna intervenire subito senza ulteriori attese

A meno di 24 ore dal Consiglio Regionale Straordinario voluto fortemente dall'Italia dei Valori e dall'opposizione riguardo l'emergenza stipendi di Villa Pini, il capogruppo del partito Carlo Costantini, ha fatto sapere di non essere d'accordo con la posizione presa dal PD.

In particolare, il PD vorrebbe attendere la fine dei lavori dell'apposita Commissione, o comunque un intervento diretto dell'assessore regionale alla sanità Venturoni prima di fare proposte risolutive, ma Costantini e l'IdV non sono d'accordo, chiedendo subito delle risposte immediate e concrete alla Giunta regionale.

  I lavoratori non possono più aspettare, bisogna intervenire subito  
Il problema dei rapporti economici e legali fra la proprietà della clinica, la famiglia Angelini, e la Regione, per Costantini, sono fatti secondari in questo momento di grave crisi ed emergenza economica per tutti i lavoratori della clinica, che ormai da più di sei mesi non percepiscono lo stipendio.

Costantini prosegue chiedendo al PD ed a tutti i politici regionali di evitare che, come sempre, a rimetterci in modo diretto siano sempre i lavoratori, la parte più debole dell'intero sistema economico.

Intanto, la Cgil con Angela Scotto, fa sapere che l'accordo di massima raggiunto fra la Regione e Villa Pini venerdì scorso, va firmato immediatamente, con la conseguente regolarizzazione all'Inps della posizione pendente della clinica. Inoltre, lo sblocco dei 5 milioni di euro per il 2009 è solo l'inizio ed una prima parte dei fondi necessari alla copertura intera degli stipendi arretrati. con quella cifra, prosegue la Cgil, si pagano appena due mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento