rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Politica Portanuova / Viale Guglielmo Marconi

Il capogruppo di Forza Italia Renzetti: "Arrivato il momento di rivedere la viabilità in viale Marconi"

Il capogruppo di Forza Italia nel consiglio comunale di Pescara ricorda come fosse questa l'indicazione data al sindaco Carlo Masci lo scorso 19 gennaio

«Sicuramente oggi è arrivato il momento di rivedere la viabilità su via Marconi: il collaudo delle opere eseguite e l’apertura di via Benedetto Croce, che doterà la città di un nuovo, funzionale e alternativo asse di collegamento tra nord e sud, ci permetterà di alleggerire la pressione proprio su via Marconi, rivedendo la disciplina delle corsie di marcia e ripristinando i parcheggi. Era questa la linea di indirizzo data dal Gruppo di Forza Italia al sindaco Masci lo scorso 19 gennaio, nella riunione finalizzata a fissare le priorità dell’agenda di governo nell’ultimo scorcio della consiliatura e nella quale abbiamo individuato anche step precisi di intervento, partendo dal primo, appunto la riorganizzazione immediata della viabilità e della mobilità su Porta Nuova».
A dirlo è il capogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara, Roberto Renzetti ufficializzando la posizione dell’intero gruppo consiliare degli azzurri.

La questione della viabilità e dei cantieri di Porta Nuova sta facendo discutere all'interno della maggioranza di centrodestra.

Renzetti poi aggiunge: «Su via Marconi si è sostanzialmente detto tutto e il contrario di tutto. Di fatto, riassumendo l’intera vicenda, va ricordato che il centrodestra cinque anni fa, quando si è insediato al Comune, si è ritrovata tra le mani un progetto confezionato e approvato dalla giunta Alessandrini pochi giorni prima della fine di quella esperienza di governo della sinistra a Pescara, un progetto finanziato con una somma importante, che prevedeva di modificare completamente la mobilità sull’asse in favore del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile, ma dimenticando forse, che via Marconi è un asse commerciale strategico di collegamento con ricadute importanti sul territorio. Il centrodestra aveva due scelte: mandare all’aria quel tesoretto e ricominciare da zero una progettazione senza avere certezza delle risorse, o intanto realizzare quell’iniziativa, ma contemporaneamente agire sull’intero sistema viario del quartiere, anche in termini di riqualificazione, per poi decidere gli asset definitivi. È stata scelta la seconda strada, ma ormai i tempi sono maturi per andare avanti rispetto a quell’intervento: a giorni, come avevamo già detto al sindaco, verrà terminato definitivamente l’intervento che ha consentito di aprire e realizzare la nuova via Benedetto Croce, che oggi ha le dimensioni necessarie per diventare asse alternativo a via Marconi. Questo significa che ora ci sono le condizioni opportune per ripensare l’assetto viario di via Marconi, che è una scelta di buon senso che va incontro alle esigenze dei cittadini, degli operatori economici, del territorio. Ripensare via Marconi significa ripristinare i parcheggi tolti, significa ripristinare una viabilità snella e fluida adeguata al contesto, rivisitando anche le corsie dei mezzi pubblici. È finalmente possibile operare tale scelta e il gruppo di Forza Italia invita il sindaco Masci a procedere senza ulteriori esitazioni in tal senso perché tornare sui propri passi è sempre legittimo e possibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capogruppo di Forza Italia Renzetti: "Arrivato il momento di rivedere la viabilità in viale Marconi"

IlPescara è in caricamento