rotate-mobile
Politica

Più del doppio della auto in viale Marconi rispetto a viale d'Annunzio, Masci: "Si percorre in metà del tempo, apriremo le rotatorie"

Per risolvere il problema segnaletica l'incontro decisivo con la ditta che si occupa dei semafori potrebbe essere quello di giovedì 19 gennaio e intanto rivendica la bontà delle scelte fatte per decongestionare il traffico con la nuova viabilità

I problemi di viale Marconi saranno risolti e giovedì 19 gennaio potrebbe essere il giorno in cui le tempistiche saranno definite sia per capire quando le rotatorie apriranno, sia per sapere quando saranno installati i semafori mancanti e attivati quelli già presenti. Resta però il problema dei countdown per la cui installazione sono necessarie le linee guida del ministero che, ad oggi, non sarebbero state dettate. 

A spiegarlo a IlPescara è il sindaco Carlo Masci che riferisce del primo incontro avuto dagli uffici comunali con la ditta incaricata dell'installazione di quei semafori finiti al centro di infinte polemiche. Un secondo incontro è quindi previsto per giovedì 19 gennaio ed è quello, spiega, che dovrebbe portare alla definizione di tutti i passaggi utili a dare risposte definitive alla viabilità e quindi anche agli autisti della Tua in stato di agitazione perché, lamentano, costretti a compiere violazioni al codice dalla strada per poterla attraversare. Cosa che resterà tale, hanno più volte sottolineato, fino a quando quelle rotatorie non apriranno e non potranno utilizzare la corsia preferenziale.

Viabilità che comunque afferma il sindaco, si sarebbe dimostrata vincente in relazione alle scelte fatte dall'amministrazione è a dimostrarlo, sottolinea, sarebbero i numeri registrati in relazione alle automobili che scelgono di passare proprio su viale Marconi. Rilevazioni che si sono concentrate in particolare sull'incontro con via Marco Polo e via Conte di Ruvo e confrontate con quelle fatte dalla parte opposta e cioè in via Gabriele d'Annunzio all'altezza dello stesso incrocio con via Conte di Ruvo. 

“In viale Marconi è transitato il 60 per cento in più delle auto con la strada che viene percorsa in metà del tempo rispetto a viale d'Annunzio”. Nello specifico negli ultimi mesi in viale Maroni sono passate 19mila automobili a fronte delle 12mila 500 transitate in viale d'Annunzio. Una risposta chiara per il sindaco a chi parlava di una strada dove di auto non ne passavano più. “Ci sono e sono molte, solo che visti i tempi di percorrenza sembrano molte meno”, sottolinea ribadendo che la nuova viabilità ha raggiunto lo scopo prefissato e cioè quello di far defluire il traffico evitando ingorghi. 

Per quanto riguarda i semafori, fa sapere il primo cittadino, il sistema che ne consente il funzionamento “si sta tarando sul numero delle auto che passano. Va però precisato – aggiunge – che il ministero non ha ancora dettato le linee guida per i countdown quindi finché non ci saranno le linee guida non si possono mettere”. Il problema si dovrebbe risolvere con i sensori piazzati sotto l'asfalto che consentirebbero di far scattare il giallo nel tempo utile a far fermare le automobili prima che scatti il rosso così che gli autobus possano utilizzare la corsia centrale delle rotatorie. 

L'occasione per il sindaco per sottolineare anche che nelle rotatorie dove i semafori mancano “la predisposizione c'è già. Bisogna mettere solo il corpo illuminante e lo metteremo”. L'auspicio è che con l'incontro del 19 gennaio si riesca a fare chiarezza sui tempi necessari a far sì che tutta la segnaletica sia al suo posto e che quelle rotatori aprano finalmente al traffico dei mezzi di trasporto urbano ed extraurbano oltre che, come ha riferito la Tua in commissione controllo e garanzia, ai mezzi di soccorso, gli autobus turistici in generale i mezzi pesanti. Cosa questa riferita dal capogruppo comunale del Pd e presidente della stessa commissione Piero Giampietro che per riferire tema, anche alla luce dell'esito dell'incontro che ci sarà con la società incaricata di tarare e installare i semafori, ha convocato in commissione per lunedì 23 gennaio l'assessore alla mobilità Luigi Albore Mascia.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più del doppio della auto in viale Marconi rispetto a viale d'Annunzio, Masci: "Si percorre in metà del tempo, apriremo le rotatorie"

IlPescara è in caricamento