menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viabilità a Pescara, Blasioli: "Comune allergico al Piano Traffico?"

Il consigliere comunale Blasioli interviene sulla questione del nuovo Piano Traffico a Pescara criticando le scelte dell'amministrazione comunale. "Manca una pianificazione"

Mentre tutti chiedono a gran voce un Piano della sosta che individui nuovi parcheggi e soprattutto nuove strategie della sosta a Pescara (l’ultimo appello in ordine di tempo è quello della Confcommercio), la città di Pescara si avvia a rivedere il sistema della sosta nel centro cittadino.

La nuova regolamentazione, che in base alla delibera di giunta n. 1065 del 28 dicembre 2011 che recita“Variazione delle zone a traffico limitato (Z.T.L.) ed aree pedonali (A.P.) in estensione e consistenza – regolamentazione della sosta” doveva entrare in vigore entro il 15 febbraio e per la neve è stata rinviata al 29 febbraio.

Nel centro cittadino è stata già disposta la segnaletica che indica i divieti della sosta, ma lascia perplessi e non poco che questa nuova regolamentazione sia stata deliberata senza un Piano traffico e senza un Piano della sosta.

Non è una novità che Fiorilli e Mascia siano allergici al Piano Traffico, benché il Consiglio comunale in più di un ordine del giorno ne ha deliberato la necessità, ma ciò che sorprende è che il Comune di Pescara proprio nel mese di ottobre 2010 aveva indetto una gara per la redazione del Piano della Sosta cittadina.

Il 23 luglio 2011 l’Assessore Fiorilli annunciava alla stampa che vincitrice del bando era la società Sisplan di Bologna che avrebbe avuto 90 giorni di tempo per rimettere l’elaborato alla città, ma da allora di quell’elaborato non vi è traccia. Passato il doppio del tempo: 180 giorni, dell’elaborato che i cittadini di Pescara pagheranno ben 52.000,00 €. non si ha traccia, non è stato presentato in Consiglio Comunale ma soprattutto non è stato adottato e l’assessorato competente ci riserva una variazione della sosta nel centro cittadino che oltre ad essere campata in aria, senza uno studio della sosta per l’intero arco temporale della giornata non è conosciuta neanche dai Consiglieri Comunali e probabilmente (non lo possiamo sapere!!) non tiene conto del Piano della sosta affidato.

Perché tutta questa fretta? Forse per tenersi le mani libere? Forse per l’allergia alla pianificazione in tema di mobilità? Non ci è dato saperlo. Ciò che è dato sapere è che un lavoro costato ai cittadini di Pescara €. 52.000,00 non è conosciuto e soprattutto non è stato portato per l’adozione in Consiglio Comunale.

Il Consigliere comunale PD


Antonio Blasioli

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento