Via llaria Alpi, palazzo fatiscente e con eternit sul tetto - FOTO -

I residenti della zona sono stati ascoltati dal consigliere regionale Testa che si è recato sul posto per verificare la situazione di estremo degrado e potenziali pericoli causati dalla palazzina

Un palazzo completamente fatiscente, con distacchi di cornicioni ed una copertura del tetto che potrebbe essere in avanzato stato di degrado realizzata con eternit, dunque pericolosa per la salute. La denuncia arriva dai residenti attorno al palazzo del civico 23 in via Ilaria Alpi, palazzo abitato quasi esclusivamente da stranieri e che non avrebbe da anni alcuna manutenzione in assenza anche di un amministratore di condominio.

Sul posto si è recato il consigliere regionale Testa che ha raccolto la denuncia dei residenti, che chiedono interventi immediati soprattutto per la copertura del tetto, danneggiata dal recente maltempo:

Riteniamo che sia opportuno che si proceda celermente con un intervento atto a verificare la reale dannosità della copertura con conseguente inserimento nel censimento dei siti a rischio. Si evidenzia che l’annosa questione è stata già oggetto di denuncia, ben oltre due anni fa, ma senza alcun esito. Accanto il suo palazzo gemello, evidentemente ben gestito, si presenta decoroso e ben conservato nonostante sia altrettanto datato. Possiamo appellarci solo agli Organi competenti affinché le leggi in materia siano fatte rispettare”.

La lettera che abbiamo all’unanimità condiviso oltre che in Regione per conoscenza, è stata inviata al Sindaco
di Pescara, all’assessorato comunale con delega ambientale, agli uffici Asl di competenza e all’Arta. I residenti di via Ilaria Alpi, che non hanno mancato l’occasione per ricordare che “alle problematiche di natura meramente strutturale, si aggiungono quelle, ahinoi ben note, di natura più strettamente sociale e di difficile convivenza tra diverse realtà che si traducono in ulteriori cause di pericolosità

La zona, lo ricordiamo, da mesi è al centro di polemiche per la scarsa sicurezza e per la presenza di decine di stranieri e persone sospette che si dedicano anche allo spaccio di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento