Politica Portanuova / Via Benedetto Croce

Via Benedetto Croce, l'affondo del Pd: "Scippati 300 mila euro per la riqualificazione"

I consiglieri Catalano, Cuzzi, Giampietro e Pagnanelli attaccano l'amministrazione comunale in merito alla decisione di sottrarre 300 mila euro di fondi per il completamento dei lavori

Dimezzati i fondi a disposizione per la riqualificazione di viale benedetto Croce, che passano da 600 mila a 300 mila e dunque diventano insufficienti per completare il cantiere. La denuncia arriva dai consiglieri comunali Pd Stefania Catalano, Giacomo Cuzzi, Piero Giampietro e Francesco Pagnanelli che attaccano l'amministrazione comunale parlando di un vero e proprio scippo ai danni dei residenti e commercianti per un'opera importante che aveva ottenuto anche un aumento di fondi mentre ora saranno disponibili solo i 300 mila euro frutto dell'accordo con Terna:

Un gesto così estremo sarà da spiegare ai cittadini di via Benedetto Croce, che attendono da anni una riqualificazione necessaria e che ora, invece, pagheranno da soli e pagheranno per tutti. Per questa ragione non voteremo questa variazione al Piano triennale ma presenteremo subito un ordine del giorno nel quale chiederemo al sindaco di ripristinare il finanziamento fin dalle prossime settimane, per non disperdere un lavoro di progettazione e reperimento delle risorse durato anni e che non può essere bruciato dalla sera alla mattina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Benedetto Croce, l'affondo del Pd: "Scippati 300 mila euro per la riqualificazione"

IlPescara è in caricamento