rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Politica Rancitelli / Via Raiale, 110

Vertenza cementificio, Testa: "Istituire una task force"

Il presidente della Provincia di Pescara risponde alla richiesta lanciata dai sindacati di categoria che stanno seguendo la vertenza del cementificio, dove gli addetti sono in cassa integrazione

Il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa risponde alla richiesta lanciata dai sindacati di categoria che stanno seguendo la vertenza del cementificio del capoluogo adriatico, dove gli addetti sono in cassa integrazione per crisi aziendale.

Testa sollecita la costituzione di "una task force che veda insieme di tutti gli Enti locali, e quindi Regione, Provincia e Comune, con il coinvolgimento anche del Governo centrale (ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente), della Camera di Commercio, dell'Universita' e di tutte quelle realta' che possono avere un ruolo attivo non solo per assicurare un futuro allo stabilimento e ai lavoratori ma possano impegnarsi, in caso di smantellamento, a creare le condizioni per nuovi investimenti in quell'area".

Ora la priorità "sono i posti di lavoro", conclude Testa, "perche' non possiamo subire un'altra ferita a livello occupazionale e dobbiamo tutelare con tutti gli strumenti possibili gli occupati. Nello stesso tempo, senza nasconderci dietro un dito, dobbiamo pensare all'eventualita' che la Sacci decida di lasciare per sempre questo territorio e studiare il da farsi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza cementificio, Testa: "Istituire una task force"

IlPescara è in caricamento