menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Variante SS16, l'ass. Musa replica a Ruggero: "Attacchi ingiustificati"

L'assessore comunale Manola Musa replica Lino Ruggero in merito alla questione dell'apertura della variante alla SS16 Adriatica. Secondo l'assessore, gli attacchi al sindaco ed all'amministrazione di Montesilvano sono ingiustificati e faziosi

L’assessore ai Servizi e Manutenzione Manola Musa replica al consigliere provinciale Lino Ruggero: “Mal si comprendono i faziosi attacchi avanzati dal consigliere provinciale Ruggero nei confronti di questa Amministrazione e del primo cittadino in merito al rinvio dell’apertura a doppio senso della variante alla statale 16.

Dimentica forse volutamente il consigliere che il provvedimento in questione è di natura prefettizia. Pertanto i suoi strali andrebbero eventualmente rivolti ad altri.

L’evidente strumentalizzazione, forse stimolata da agenti esterni, che vuol fare il consigliere di un giusto e ponderato provvedimento dell’Autorità governativa, fa semplicemente emergere in maniera incontrovertibile come si voglia far prevalere dei meschini personalismi su di un provvedimento di così delicata importanza per i cittadini montesilvanesi.

In pratica, si vorrebbe inculcare il dubbio infondato, che l’Amministrazione comunale voglia andare contro gli interessi della cittadinanza, soprattutto di quella del quartiere di Villa Carmine Ranalli, fortemente interessata a che la necessaria apertura della variante possa in ogni caso prescindere dalla tutela e dalla sicurezza dei residenti.

L’intervento del Prefetto è stato giustamente volto alla salvaguardia dei cittadini.

Si rammenta al consigliere Ruggero, provocatoriamente interessato alla vicenda, di cui probabilmente non conosce neanche i principali aspetti tecnici, come la figura del Prefetto ricopre un fondamentale ruolo super partes che lo pone completamente al di fuori delle diatribe politiche”.


AGGIORNATO IL 18 FEBBRAIO 2010 ALLE ORE 9,30



Lo slittamento dell’apertura del doppio senso di marcia della variante della statale 16, richiesta dal Sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma, ha scatenato la protesta del Consigliere Provinciale Lino Ruggero (Pescara Futura): «Non c’è alcun problema di sicurezza - afferma - Sono stati effettuati interventi, come la recinzione con barriere metalliche a ridosso della struttura esterna del cimitero, che garantiscono l’incolumità dei cittadini. È falso sostenere che l’apertura della variante in direzione nord riverserebbe migliaia di automobili sulla zona del lungofiume (via Foreste). La realtà quotidiana del traffico in quella zona ha dimostrato che non c'è nulla di cui preoccuparsi».

Per Ruggero, l’apertura di entrambi i sensi di marcia dell’asse attrezzato garantirà «uno snellimento del traffico interno locale, un miglioramento negli spostamenti verso il polo commerciale di Pescara Nord–Città Sant’Angelo e un più agevole raccordo con tutti i Comuni dell’interno. Inoltre, eviterebbe il transito dei mezzi pesanti nel centro cittadino, zona in cui sono già accaduti gravi incidenti, come quello che ha coinvolto la dottoressa Alberta Volpe, scampata alla tragedia per miracolo».

Il peso del traffico, che oggi grava sull’unica uscita di Santa Filomena, sarà distribuito su tutto il territorio «ed è innegabile che ci siano vantaggi - aggiunge Ruggero - È chiaro che gli interventi sulle strade comunali devono essere realizzati, ma non precludendo l’apertura della variante, almeno in via sperimentale per trenta giorni. Altrimenti la proposta del Sindaco di Montesilvano dovrebbe essere estesa a tutte le strade cittadine che presentano innumerevoli buche e tanti elementi di rischio per gli automobilisti. Cordoma dovrebbe chiedere a tutti i montesilvanesi di andare a piedi».


A tale proposito, i consiglieri Lino Ruggero e Francesco Cola (Pescara) hanno presentato una mozione che sarà discussa nel prossimo Consiglio Provinciale del 24 febbraio per impegnare la Giunta e il Presidente Testa ad adottare tutte le iniziative necessarie per sbloccare la questione entro il mese di febbraio. L’intervento del Consigliere Ruggero segue le numerose richieste della Confcommercio e quelle presentate nei mesi scorsi da parte del Comitato di Santa Filomena, che denuncia da tempo l’insostenibile condizione della viabilità in quel tratto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento