rotate-mobile
Politica Riviera Sud / Piazza le Laudi

Varco chiuso verso il mare in piazza Le Laudi, Foschi: "Dal Comune nessuno ha autorizzato"

A dirlo è il presidente della commissione Mobilità e Sicurezza del Comune di Pescara Armando Foschi ufficializzando la seduta sul tema prevista per domani

La chiusura del varco che da piazza Le Laudi a Pescara dà l'accesso verso il mare non è stata autorizzata dal Comune.
A farlo sapere è Armando Foschi, presidente della commissione Mobilità e Sicurezza, che annuncia una riunione su questa situazione per domani, giovedì 17 giugno.

«Gli uffici del Comune di Pescara non hanno mai autorizzato la chiusura del varco obbligatorio prima esistente in piazza Le Laudi, tra le concessioni Lido delle Sirene e La Playa, e ormai interdetto da mesi, impedendo il libero accesso alla spiaggia degli utenti, dei cittadini diversamente abili e di eventuali mezzi di soccorso nel caso di situazioni d’emergenza», spiega Foschi, «a dirlo è stato il dirigente dell’ufficio tecnico comunale, Gaetano Silverii, replicando alla mia interrogazione nel merito. A questo punto domani, giovedì 17 giugno, alle ore 10, il problema verrà affrontato nel corso della commissione Sicurezza e Mobilità, alla presenza, tra gli altri, della polizia municipale e dello stesso Silverii per decidere quali atti amministrativi avviare per imporre la riapertura di quel varco, previsto normativamente dal piano spiaggia, e la rimozione del cartello, con il logo del Lido secondo cui "la chiusura è stata disposta causa Covid”.

Foschi ricorda anche che «il vigente piano spiaggia comunale della città di Pescara impone la presenza di uno spazio libero da persone, cose o ingombri di qualsivoglia genere, della larghezza di almeno 2 metri e mezzo tra una concessione balneare e quella immediatamente precedente o successiva. La presenza di tale spazio libero ha lo scopo specifico di consentire il libero accesso alla spiaggia, bene demaniale comune, a tutti gli utenti, senza la necessità di accedere obbligatoriamente attraverso le singole concessioni affidate in gestione a privati, oltre che di garantire lo spazio vitale necessario per l’accesso libero in spiaggia dei mezzi di soccorso, ovvero autoambulanze, mezzi dei vigili del fuoco, mezzi delle forze dell’ordine, nel caso di situazioni di emergenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varco chiuso verso il mare in piazza Le Laudi, Foschi: "Dal Comune nessuno ha autorizzato"

IlPescara è in caricamento