rotate-mobile
Politica

Solidarietà del candidato sindaco Costantini all'avversario Pettinari dopo la vandalizzazione della sede elettorale

Condanna totale del gesto da parte di Carlo Costantini che auspica si possano individuare i responsabili: "Non è questo il clima che vogliamo avere in campagna elettorale"

Piena solidarietà al candidato sindaco Domenico Pettinari per gli atti vandalici che hanno danneggiato la sede del suo comitato. Auspico che gli organi inquirenti facciano al più presto piena luce sulle responsabilità, perché non è certo questo il clima nel quale dovrà dispiegarsi la campagna elettorale”.

Con queste parole di vicinanza il candidato sindaco Carlo Costantini commenta quanto avvenuto nella notte tra il primo e il 2 marzo nella sede di uno dei suoi avversari alle prossime amministrative. Le vetrine degli spazi sono state imbrattate con scritte offensive nei suoi confronti, come riferito proprio da Pettinari.

“Una campagna elettorale – riprende quindi Costantini - che certamente ha già posto e continuerà a porre, anche da parte nostra, tutta la necessaria attenzione sulla condizione di permanente e perdurante insicurezza nella quale vivono i pescaresi. Inclusi quelli che cinque anni fa sono stati illusi del fatto che sarebbe bastato mandare al governo la destra di Salvini e di Meloni per rendere Pescara più sicura. E che oggi - conclude - devono constatare che, al contrario, la situazione è di gran lunga peggiorata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà del candidato sindaco Costantini all'avversario Pettinari dopo la vandalizzazione della sede elettorale

IlPescara è in caricamento