menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali filonazisti imbrattano la sede di Rifondazione a Pescara

A pochi giorni dalle elezioni, alcuni vandali hanno imbrattato le mura e l'ingresso della sede di Rifondazione Comunista a Pescara, in via Grue, con scritte e simboli nazisti

A meno di una settimana dall'importante appuntamento con il voto europeo ed amministrativo, a Pescara è stato compiuto un atto di vandalismo ai danni della sede di Rifondzione Comunista in via Grue.

Alcuni teppisti, infatti, hanno imbrattato le mura e l'ingresso della sede del partito con scritte e simboli nazisti, inneggianti al razzismo ed al Terzo Reich.

L'episodio è avvenuto nella notte, e per ora sembra non ci siano testimoni. Non è la prima volta che la sede di Rifondazione subisce un tale attacco, già in passato qualcuno aveva imbrattato le mura ed addirittura tentato di incendiare la sede.

Per Maurizio Acerbo, candidato di Rifondazione Comunista, l'episodio riempie di orgoglio il partito, un segno che la lotta per la libertà ed in difesa della Costituzione sta dando fastidio a questi gruppi di delinquenti con idee anticostituzionali.

Inoltre Acerbo prosegue invitando le Forze dell'Ordine, ma soprattutto Questura e Prefettura a monitorare e punire con severità tali episodi, favorendo lo spirito democratico delle elezioni ed evitando che tali situazioni possano assumere connotati più seri e gravi, con aggressioni rivolte anche alle persone.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento