Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Vaccini a magistrati e personale tribunali, Fina (Pd) a Salvini: "Critiche non coerenti, in Abruzzo governa e applica questo modello"

Il segretario regionale del Pd replica manda un messaggio a Matteo Salvini riguardo alla priorità concessa ai dipendenti di Procure della Repubblica e tribunali

«Critiche non coerenti, in Abruzzo governa e applica questo modello». 
Così Michele Fina, segretario regionale del Pd, nei confronti di Matteo Salvini, segretario nazionale della Lega, riguardo alla vaccinazione fatta con priorità al personale delle Procure della Repubblica e dei tribunali abruzzesi.

«Qualcuno avvisi Salvini che una delle Regioni governate anche da lui, l’Abruzzo, ha arbitrariamente applicato proprio questo modello e, mentre aspettano ancora molti tra ultra ottantenni e fragili, si è iniziato a vaccinare i magistrati», dichiara Fina commentando l’attacco rivolto da Salvini al documento dell’associazione nazionale magistrati sulle vaccinazioni contro il Covid.

«Mentre Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo, di Fratelli d’Italia, minimizza parlando di paranoia con centinaia di morti al giorno», aggiunge Fina, «il Pd ha fatto sentire la sua voce; attendiamo quella della Lega. Quando Salvini avrà finito di pregare sulla sua nuova Bibbia, cioè il libro di Palamara, si occupi anche della coerenza tra quello che dice e quello che fanno i suoi quando governano. Almeno questo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini a magistrati e personale tribunali, Fina (Pd) a Salvini: "Critiche non coerenti, in Abruzzo governa e applica questo modello"

IlPescara è in caricamento