Politica

Vacca: "Scongiurare nuove chiusure delle scuole, penalizzano bimbi e ragazzi più fragili"

Il capogruppo della commissione cultura e istruzione della Camera dei Deputati risponde al carteggio, pubblicato a mezzo stampa, tra la consigliera regionale Marianna Scoccia e il presidente della giunta Marco Marsilio

In una nota Gianluca Vacca chiede di "scongiurare le nuove chiusure delle scuole" perché "penalizzano sia i bimbi che i ragazzi più fragili". Il capogruppo della commissione cultura e istruzione della Camera dei Deputati risponde così al carteggio, pubblicato a mezzo stampa, tra la consigliera regionale Marianna Scoccia e il presidente della giunta Marco Marsilio:

“Marsilio dovrebbe inoltre ricordare, poiché i numeri sono stati analizzati anche nel corso dell’ultimo incontro Stato Regioni, che il tracciamento dei contagi parla chiaro: le scuole non sono luoghi particolarmente critici per il contagio, anzi i ragazzi seguono protocolli rigidi di sicurezza e infatti i contagi intrascolastici sono contenutissimi”.

Il deputato del Movimento 5 Stelle aggiunge poi quanto segue: "Invito Marsilio e tutti i sindaci a lavorare per far sì che le scuole restino aperte e anche i più grandi possano rientrare a scuola il prima possibile, collaborando insieme al governo per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza nelle aule e agendo soprattutto su quegli attori di contesto che oggi presentano ancora criticità: trasporti e sanità in particolare".

Per Vacca, l’Abruzzo "potrebbe seguire l’esempio di altre regioni, che hanno utilizzato parte dei soldi stanziati dal governo sulla sanità per potenziare le strutture sanitarie territoriali con personale dedicato al supporto delle criticità nelle scuole, in modo da limitare al massimo i disagi che si verificano nei casi di quarantena o di sospetta positività".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacca: "Scongiurare nuove chiusure delle scuole, penalizzano bimbi e ragazzi più fragili"

IlPescara è in caricamento