rotate-mobile
Politica

Allarme usura in Abruzzo, la provincia di Pescara al settimo posto in Italia

A lanciare l'allarme i deputati e senatori del M5s che hanno costituito il gruppo interparlamentare che si occupa proprio del tema dell'usura

L'usura continua a crescere nel nostro Paese, complice la crisi economica dovuta prima al Covid e poi alla guerra in Ucraina, e l'Abruzzo è fra le regioni più colpite. A dirlo il gruppo interparlamentare del M5s che si è costituito proprio sull'argomento, evidenziando come il fenomeno sia in continua crescita ed espansione in modo ormai endemico e strutturale al sud, mentre si affaccia pericolosamente in territori che fino a qualche tempo fa sembrava esenti.

Proprio in Abruzzo all'Aquila, è stata ascoltata l'Apindustria con i sui 700 rappresentanti in merito al problema del sistema bancario che non è più interessato a gestire i Fondi di Prevenzione dell'usura, che il MoVimento 5 Stelle ha messo a disposizione delle imprese nelle ultime leggi di bilancio.

"La pandemia economica sta determinando anche in Abruzzo una debolezza degli operatori economici e dunque un terreno favorevole per la malavita e la criminalità organizzata che dispongono di liquidità ingente che può essere messa a disposizione, attraverso in particolare il prestito ad usura". E infatti analizzando i dati relativi al 2020 diramati dal Sole 24 Ore apprendiamo che tre province abruzzesi sono nella top ten nazionale per quanto riguarda l'usura: L'Aquila è al terzo posto, Teramo al sesto e Pescara al settimo.

Nelle prossime settimane ascolteremo anche le istituzioni preposte perché oggi più che mai è necessario mobilitarsi sui territori per stimolare le istituzioni locali a fare ogni sforzo possibile per porre un argine a simili fenomeni odiosi. Nel corso della riunione è emersa, tra l'altro, la necessità di consolidare il sistema Confidi, nel rispetto del quadro regolatorio europeo, al fine di dare sostegno economico al settore delle micro, piccole e medie imprese, particolarmente colpite oggi dal prestito ad usura. Per questo a livello nazionale avevamo presentato già un'interrogazione, ma ora grazie anche alle nuove informazioni assunte continueremo a lavorare sul percorso legislativo per migliorare la legge e risolvere il problema anche in maniera più strutturale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme usura in Abruzzo, la provincia di Pescara al settimo posto in Italia

IlPescara è in caricamento