rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Politica

È il dirigente comunale Marco Molisani il responsabile dell'ufficio di fusione per la nascita della Nuova Pescara

Firmato dal sindaco Carlo Masci il decreto di nomina in condivisione con i primi cittadini di Spoltore e Montesilvano: suo compito e quello del suo ufficio sarà quello di accompagnare le amministrazioni nel processo che porterà all'accorpamento dei servizi in vista della nascita della realtà metropolitana

È Marco Molisani, dirigente del settore Politiche per il cittadino del Comune di Pescara il responsabile dell'ufficio di fusione che si occuperà dei passaggi necessari ad accompagnare la nascita della Nuova Pescara. 
Che a ricoprire il ruolo sarebbe stato un dirigente del Comune della città adriatica lo aveva annunciato la stessa amministrazione il giorno in cui i tre sindaci, quello di Pescara, quello di Spoltore e quello di Montesilvano, hanno firmato lo schema di convenzione per la nascita dello stesso ufficio. La nomina è stata quindi formalizzata il 20 marzo, come si legge nel decreto sindacale pubblicato sull'albo pretorio a firma del sindaco di Pescara Carlo Masci.
Secondo quando annunciato il giorno della sottoscrizione compito dell'ufficio è introdurre ruoli e funzioni utili a definire l'iter che accompagnerà la Nuova Pescara a muovere i primi passi in vista della sua nascita, attraverso un processo che sia capace dunque di far camminare la grande macchina amministrativa che le farà capo. Compito del dirigente sarà quindi quello di redigere gli atti amministrativi e finanziari per dare seguito alle decisioni di indirizzo che saranno date.  
Un passo importante dopo l'approvazione in consiglio regionale delle modifiche alla legge regionale per la nascita della città metropolitana che come primo step prevede l'accorpamento di tre servizi da parte dei tre Comuni che la costituiranno perché si arrivi alla fusione il primo gennaio 2027. Obiettivo che se insieme a quello della redazione degli studi di fattibilità non sarà soddisfatto nei tempi richiesti potrebbe far saltare tutto e portare al commissariamento con la nascita della nuova realtà il primo gennaio 2024. 
Una scelta condivisa quella di Molisani, come si evince dal decreto a firma del sindaco Masci e che dunque rappresenta il primo passo concreto verso la fusione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È il dirigente comunale Marco Molisani il responsabile dell'ufficio di fusione per la nascita della Nuova Pescara

IlPescara è in caricamento