rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Politica Manoppello

Torto (M5s) sulle proteste per il raddoppio della ferrovia Pescara Roma: "Vicina ai residenti di Manoppello"

La deputata del M5s, assieme al capogruppo comunale di Chieti Amicone, interviene in merito alle proteste dei cittadini per il progetto di Rfi riguardante Manoppello e il capoluogo teatino

Il raddoppio della linea ferroviaria Pescara Roma non deve danneggiare il territorio e i cittadini di Manoppello e Chieti. A dirlo la deputata e portavoce del M5s alla Camera Daniela Torto che, assieme al capogruppo pentastellato al Comune di Chieti Luca Amicone, commenta il progetto che ha scatenato le proteste dei residenti e dell'amministrazione comunale di Manoppello che parla di un danno pesante per la qualità della vita e sicurezza dei residenti della zona interessata dal nuovo binario proposto da Rfi.

Secondo la Torto, l'opera è fondamentale per la modernizzazione delle infrastrutture abruzzesi, garantendo spostamenti più rapidi e sicuri ed a basso impatto ambientale, ma vanno considerate tutte le variabili del patrimonio ambientale e della presenza di residenti nelle zone interessate:

"Il progetto attuale non sembra in grado di farlo e per questo bisogna ripensare sia il progetto che il tracciato. Sono vicina alla protesta dei cittadini e delle comunità locali di Chieti e Manoppello: noi siamo favorevoli alla velocizzazione soprattutto per il trasporto passeggeri verso Roma, fortemente penalizzato nel nostro territorio, ma l’opera dovrà tenere conto delle caratteristiche dell’area e delle opere già esistenti, tra cui ci sono abitazioni e attività produttive. Non si può passare sopra tutto e far finta che non esistano delle criticità”

Amicone ha spiegato di essere in contatto con i cittadini di Brecciarola da tempo, e occorre modificare il tracciato ed ha dichiarato assieme alla deputata:

"La consultazione pubblica non deve essere solo un atto formale, ma deve incidere anche nella sostanza sulla realizzazione dell'opera. Per questo trovo assolutamente necessario che si arrivi a trovare il giusto punto di caduta tra l'utilità dell'opera e le esigenze del territorio e dei cittadini".

Ricordiamo che a Manoppello l'amministrazione comunale ha organizzato per sabato 15 gennaio un incontro pubblico per discutere proprio del problema del raddoppio della linea ferroviaria che interesserà in modo incisivo gli abitanti della zona dello Scalo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torto (M5s) sulle proteste per il raddoppio della ferrovia Pescara Roma: "Vicina ai residenti di Manoppello"

IlPescara è in caricamento