menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiburtina, scontro fra maggioranza ed opposizione sui lavori

L'assessore D'Ercole nei giorni scorsi ha rinunciato all'incarico ricevuto dal Comune per i lavori lungo la Tiburtina, evitando possibili incompatibilità. Di Pietrantonio: "Perdita di tempo, denaro ed energie", ma la maggioranza ribadisce: "I tempi saranno rispettati"

Nei giorni scorsi, il neo assessore D'Ercole aveva rinunciato ufficialmente all'incarico professionale ricevuto dal Comune in merito ai lavori di riqualificazione della Tiburtina, per evitare eventuali incompatibilità con il suo attuale incarico in Giunta.

L'amministrazione ha quindi proceduto all'annullamento del bando indetto dal Comune per l'assegnazione dell'incarico professionale.

Questa decisione è stata criticata dall'opposizione, che con il consigliere Di Pietrantonio ha parlato di una decisione imbarazzante, che danneggia i residenti della zona per i ritardi causati da questa decisione presa con lo scopo di salvare la "poltrona" dell'assessore.

"L'ultima decisione presa dall'Amministrazione Mascia, che di fatto annulla l'appalto per i lavori di rifacimento della Tiburtina, è davvero imbarazzante. Il sindaco, per eliminare ogni elemento possibile di incompativbilità dell'assessore D'Ercole, non ha esitato ad annullare una gara di progettazione già in itinere.
Ora tutto dovrà ripartire da zero con un ulteriore dispendio di energie, tempo e denaro. Ha prevalso dunque il balletto di poltrone ed incarichi rispetto alla realizzazione di lavori necessari alla cittadinanza" ha dichiarato Di Pietrantonio.

"Si ricorda che Via Tiburtina è la porta di accesso più importante per la nostra città e anche la via che collega la città all’areoporto internazionale d’Abruzzo." prosegue il consigliere del PD.

Sia il sindaco Mascia che il consigliere di maggioranza Foschi, hanno replicato a queste dichiarazioni, ribadendo che non ci saranno ritardi nell'avvio dei lavori di riqualificazione della Tiburtina.

Il sindaco ha infatti dichiarato che si farà ricorso a professionalità interne al Comune per redigere il progetto esecutivo, evitando quindi un nuovo bando che causerebbe ritardi, frenando gli allarmismi arrivati dall'opposizione.

Anche Foschi ha rassicurato dichiarando che entro 32 giorni sarà consegnato il progetto esecutivo necessario per avviare i lavori lungo la Tiburtina, lavori considerati fondamentali dall'attuale maggioranza.

"In pochi mesi abbiamo concretizzato un'opera che il centrosinistra in sei anni non è stata capace di trasformare in realtà" ha aggiunto il consigliere di maggioranza.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento