menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il capogruppo alla Regione Testa (Fdi) avverte il Governo: "Abolizione zona gialla il colpo di grazia per le imprese"

L'esponete abruzzese di Fratelli d'Italia parla di una scelta scellerata in riferimento alla possibilità che il Governo sospenda per tutto il mese di aprile l'accesso alla zona gialla per le regioni italiane

No alla sospensione della zona gialla per il mese di aprile, che in Abruzzo significherebbe dare il colpo di grazia ad imprese e attività che invece devono poter riaprire compatibilmente con il quadro epidemiologico in miglioramento. Lo ha detto il capogruppo alla Regione di Fdi Testa, in merito alla possibilità che il Governo sospenda per il mese di aprile l'accesso delle regioni alla zona gialla, quella con minori restrizioni rispetto all'arancione e rossa.

Non a caso la maggioranza delle Regioni si sta opponendo a questa scelta governativa iniqua e oltremodo dannosa. Pretendere un ulteriore sacrificio da tutti quegli operatori economici che finora hanno subito interminabili chiusure, vorrebbe dire condannarli a morte, anche e soprattutto di fronte alla indubbia evidenza degli esigui ristori previsti dal Dl “Sostegni”.

Per Testa, l'Abruzzo ha bisogno di tornare a lavorare augurandosi che il Governo faccia un dietrofront ragionato accogliendo le richieste delle regioni e degli imprenditori, che sono madri e padri di famiglia se vogliono davvero dare spazio al dialogo e cambiando passo rispetto al Governo precedente.

Si chiede al Governo di tener conto, nelle prossime scelte, della necessità - soprattutto del mondo della ristorazione - di non restare chiusi per un altro lunghissimo mese

Ricordiamo che il provvedimento prevederebbe solo zone arancioni o rosse per le regioni italiane almeno fino ai primi giorni di maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento