rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Terminal bus da Tiburtina ad Anagnina, Lolli lancia una mobilitazione

Appuntamento a Roma lunedì 12 novembre. L'invito del vice governatore è stato rivolto ai sindaci, alle organizzazioni economiche e ai pendolari: "Il tema è molto rilevante, le nostre economie sono profondamente intrecciate"

Una mobilitazione contro il "paventato temporaneo spostamento del terminal bus dalla stazione Tiburtina di Roma a quella dell'Anagnina".

È ciò che propone il vice governatore Giovanni Lolli, invitando sindaci, organizzazioni economiche e rappresentanti dei pendolari a una conferenza stampa che si terrà durante la mattinata del 12 novembre nel terminal 'Tibus', a Roma, con l'obiettivo di "sottolineare il 'no' dell'intera comunità regionale" alla possibile delocalizzazione nel nodo di Anagnina.

Lolli ha ribadito:

"Il collegamento con Roma è funzionale anche ai tanti cittadini romani che hanno scelto di vivere in Abruzzo e di lavorare a Roma. E le nostre economie sono profondamente intrecciate, come dimostra la sinergia che si sviluppa in tema di ricerca e sviluppo sulle politiche dello spazio. Il tema, dunque, è tanto più rilevante nella fase attuale in cui la sicurezza autostradale è al centro dell'attenzione di tutti e il costo dei pedaggi incide pesantemente nel traffico degli utenti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terminal bus da Tiburtina ad Anagnina, Lolli lancia una mobilitazione

IlPescara è in caricamento