rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Politica

Emergenza Covid, l'assessore Verì: "Raggiunta la soglia di rischio del 30% delle terapie intensive"

A confermarlo è l'assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, che spiega come questo fattore, unito ai dati in aumento sul fronte dei contagi, abbia fatto scattare l'allerta e portato la nostra regione nella zona arancione che prevede maggiori restrizioni

L'Abruzzo ha raggiunto la soglia di rischio del 30 per cento delle terapie intensive in questa seconda fase dell'emergenza Covid-19 (Coronavirus).
A confermarlo è l'assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, che spiega come questo fattore, unito ai dati in aumento sul fronte dei contagi, abbia fatto scattare l'allerta e portato la nostra regione nella zona arancione che prevede maggiori restrizioni. 

Al momento sono infatti 48 su 143 i posti letto di terapia intensiva occupati.

«Gli ospedali sono sottoposti a grande stress. L’aumento dei contagi è significativo. Ma l’elemento più importante è sicuramente la soglia del 30%», dice la Verì..

Questo quanto aggiunge l'assessore regionale: «I numeri che registriamo ogni giorno sono crescenti: ci sono contagi, ci sono focolai, c’è bisogno di attenzione ulteriore. Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare e lo abbiamo fatto in modo preciso. Ora l’inserimento in fascia arancione serve per rimarcare che bisogna rispettare le regole: i cittadini devono indossare le mascherine, adottare il distanziamento sociale, igienizzarsi di frequente le mani e limitare in ogni modo i contatti con persone non conviventi”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid, l'assessore Verì: "Raggiunta la soglia di rischio del 30% delle terapie intensive"

IlPescara è in caricamento