rotate-mobile
Politica

Un taxi gratuito per accompagnare gli anziani a vaccinarsi, la proposta del consigliere Petrelli

Il presidente della commissione Ambiente lancia la proposta all’amministrazione comunale, ma soprattutto alle associazioni di categoria dei tassisti

«Istituzione di un servizio taxi gratuito per accompagnare gli anziani over-80 alla vaccinazione anti Covid».
A lanciare la proposta all'amministrazione comunale ma soprattutto alle associazioni di categoria dei tassisti è Ivo Petrelli, presidente della commissione Ambiente di Pescara.

Petrelli chiede di fare fronte solidale comune per sostenere l’attività svolta dalla Asl. 

«Ma soprattutto per supportare i nostri nonni che vivono soli», dice Petrelli, «o che comunque in queste ore stanno incontrando delle difficoltà oggettive nel raggiungere gli spazi destinati alla vaccinazione anti-Covid-19, costretti spesso a chiedere aiuto a vicini di casa o addirittura a utilizzare i mezzi pubblici, con tutti i rischi connessi. In questi giorni è in pieno svolgimento l’attività di vaccinazione dei docenti da un lato e degli over-80 dall’altro lato. Ora, se i docenti sono cittadini giovani, pienamente abili e capaci di spostarsi in maniera autonoma sul territorio, non possiamo dire altrettanto per gli utenti over-80 per i quali raggiungere il PalaBecci si sta spesso trasformando in un’impresa. Parliamo di anziani che spesso, soprattutto a Pescara, vivono soli, magari con i figli lontano, che abitano fuori città, peraltro impossibilitati anche a rientrare se non hanno la residenza visto che siamo zona rossa da quasi un mese ormai, nonni over-80 o anche ultranovantenni in molti casi, che non hanno più un mezzo personale per muoversi, e che se tradizionalmente si spostavano a piedi o in autobus, in questo ultimo anno hanno giustamente paura di salire sui bus pubblici, specie dopo le mille raccomandazioni di restare a casa e di evitare contatti con l’esterno. In tanti, quando ricevono la fatidica chiamata per l’appuntamento con il vaccino anti-Covid-19 chiedono alla Asl come fare per raggiungere la struttura destinata alle operazioni di somministrazione, esponendo la propria difficoltà logistica e di circolazione».

Questa la proposta che lancia Petrelli per risolvere il problema: «Chiedere la collaborazione ai tassisti di Pescara, attraverso l’istituzione di un servizio di trasporto individuale gratuito destinato esclusivamente agli anziani over-80 che devono raggiungere il PalaBecci per la vaccinazione e devono tornare a casa, al pari di quanto sta già accadendo in altre città italiane come Milano. Ovviamente per poter usufruire del servizio gratis, gli anziani dovranno mostrare al tassista di turno il proprio documento d’identità per certificare la propria età anagrafica e dovranno mostrare l’appuntamento inviato dalla Asl per la vaccinazione, che fra l’altro si traduce in un certificato rilasciato dai medici ai pazienti una volta concluse le operazioni. Ritengo che si tratti di una procedura assolutamente praticabile, visto che al servizio accederanno veramente gli anziani che non hanno altre alternative e soprattutto sarebbe una straordinaria operazione simpatia per una categoria che, come altre, è stata fortemente penalizzata da una pandemia che ha di fatto bloccato gli spostamenti sul territorio e quindi anche la circolazione di utenti, specie con lo stop ai voli aerei, con un calo di fatturato spaventoso. Una categoria che comunque andrà sostenuta e supportata nella fase della ripartenza».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un taxi gratuito per accompagnare gli anziani a vaccinarsi, la proposta del consigliere Petrelli

IlPescara è in caricamento