rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Tasse a Pescara, Sammassimo attacca il centrodestra: "Rinunciate alle indennità per 5 anni"

Duro attacco dell'assessore Sammassimo al centrodestra ed in particolare all'ex giunta Mascia in merito alla questione delle tasse comunali. "Cittadini pagano le loro scelte scellerate, dovrebbero rinunciare alle indennità"

Duro attacco dell'assessore Sammassimo al centrodestra, ed in particolare all'ex giunta Mascia in merito alla questione delle tasse comunali.

In questi giorni, infatti, i contribuenti sono costretti a saldare Tari e Tasi e l'assessore ha fatto un primo bilancio degli incassi, che a quanto pare è positivo.

La prima scadenza Tasi ha dato un risultato molto soddisfacente, siamo in linea con quanto previsto in bilancio, abbiamo riscosso circa 5,5 milioni di euro. Stessa soddisfazione possiamo manifestare per il contributo Tari, ad oggi le casse comunali vedono un accredito di circa 10 milioni di euro. Altro che flop! Tutto questo accade in un momento in cui per i cittadini e loro malgrado, si sono cumulate le scadenze tutte insieme. Di questo dobbiamo ringraziare l’Amministrazione Mascia e tutto il centrodestra, per non aver provveduto nei tempi previsti a regolamentare la nuova tassa sui rifiuti e a curarne la relativa riscossione, facendo irresponsabilmente perdere ai contribuenti anche il vantaggio di una rateizzazione in tre soluzioni, come accadeva in passato." ha dichiarato l'assessore, aggiungendo che questa scelta fu attuata per motivi politici, per evitare di chiedere le tasse nei giorni del voto.

Le casse comunali, lasciate da Mascia & Co. al 16 giugno avevano:
         uno scoperto di Tesoreria di 26,5 milioni di euro;
         pagamenti da effettuare presso la Ragioneria per 32,3 milioni di euro;
         un disavanzo di amministrazione di 4,5 milioni di euro da coprire nel Bilancio 2014;
         somme vincolate utilizzate per spese correnti pari a 13,5 milioni di euro da coprire.

L'assessore ha lanciato anche una provocazione, chiedendo agli ex amministratori di rinunciare alle proprie indennità per tutto il mandato, come forma di risarcimento simbolico verso i cittadini costretti a pagare tasse salate in tempi stretti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse a Pescara, Sammassimo attacca il centrodestra: "Rinunciate alle indennità per 5 anni"

IlPescara è in caricamento