rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Tasse a Pescara, Antonelli replica alla Sammassimo: "Numeri e commenti deliranti"

L'ex assessore comunale Marcello Atnonelli, di Forza Italia, replica alle accuse e alle dichiarazioni fatte ieri dall'assessore Sammassimo in merito agli incassi delle tasse comunali e sui debiti lasciati dal centrodestra

Non si è fatta attendere la replica del centrodestra in merito alle dichiarazioni fatte ieri dall'assessore Sammassimo sull'incasso delle tasse comunali e sui debiti lasciati dalla precedente amministrazione.

L'assessore aveva duramente attacato il centrodestra, dichiarando che l'incasso delle tasse comunali fino ad ora era stato più che soddisfacente nonostante le molte scadenze ravvicinate, ed aveva suggerito agli ex amministratori attualmente consiglieri d'opposizione, di rinunciare all'indennità per 5 anni dopo i debiti lasciati nelle casse comunali.

Devono essere state le libagioni del fine settimana ad aver spinto l’Assessore Sammassimo nelle farneticanti dichiarazioni sulle entrate della TARI e sulla situazione finanziaria del Comune.Per la prima questione provvediamo a trasmettere copia del verbale della Commissione Finanze di giovedì scorso nel corso della quale il dott. Mastroluca, responsabile dell’Ufficio, ha dichiarato formalmente che l’incasso TARI ammonta a 6 milioni di euro, o i pescaresi nel fine settimana hanno versato i restanti 4 milioni oppure siamo ai numeri al lotto! " dichiara Marcello Antonelli, ex assessore della Giunta Mascia e consigliere di Forza Italia, aggiungendo che in merito alla mancata copertura finanziaria di opere pubbliche "una sola Amministrazione era maestra nel realizzare OO.PP. senza soldi e senza gare (vista l’enorme mole di debiti fuori bilancio riconosciuti e pagati negli ultimi cinque anni), quella di Luciano D’Alfonso che però era molto attenta anche alle assunzioni dei geometri.Per quanto attiene, infine, alla rinuncia dei gettoni di presenza da parte degli esponenti dell’opposizione, ci limitiamo a commentare che se non prova vergogna lei ad intascare l’indennità da Assessore, nonostante dimostri palesemente, in ogni occasione, la sua assoluta impreparazione ed inadeguatezza rispetto alle strategiche deleghe che le sono state attribuite."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse a Pescara, Antonelli replica alla Sammassimo: "Numeri e commenti deliranti"

IlPescara è in caricamento