Politica

Tasse e bilancio, Pignoli annuncia: "Alessandrini dovrà passare sul mio corpo"

Il consigliere comunale della lista Teodoro Pignoli annuncia proteste ad oltranza qualora la Giunta dovesse confermare le aliquote delle tasse locali al massimo senza tagliare alcuni capitoli di spesa

"Se il sindaco manterrà le tasse al massimo senza tagliare gli sprechi, dovrà passare sul mio corpo politicamente parlando." A parlare è il consigliere di maggioranza della lista Teodoro Pignoli, dopo l'approvazione del bilancio da parte della giunta Alessandrini che, come prevedibile, essendo in stato di dissesto il Comune non ha abbassato le aliquote delle tasse locali.

In particolare, Pignoli contesta il fatto che la Giunta non abbia pensato di tagliare spese considerate inutili: "Sono pronto già da ora a bloccare i lavori del consiglio comunale con la presentazione di migliaia di emendamenti pur nella consapevolezza che, essendo il Comune in pre-dissesto, le aliquote debbano essere al massimo. Il sindaco però, prima di aumentare le tasse ai pescaresi, si preoccupi di eliminare le consulenze e gli articoli 90 e 110, ovvero coloro che lavorano con chiamata diretta e di risparmiare risorse come i 7500 euro destinati alla manifestazione Love Hotel, tanto per citare un caso ma potrei citarne altri mille."

PIGNOLI SI BATTE PER L'ASSISTENZA DOMICILIARE

Nei giorni scorsi la giunta aveva approvato il bilancio e l'assessore Diodati aveva annunciato la conferma degli stessi stanziamenti dello scorso anno, tenendo presente che le casse comunali sono ancora in una situazione di dissesto, ed annunciando un percorso di dialogo e concertazione con le parti sociali e le varie categorie produttive al fine di arrivare presto alla presentazione del documento in consiglio comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse e bilancio, Pignoli annuncia: "Alessandrini dovrà passare sul mio corpo"

IlPescara è in caricamento