rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Coronavirus, consiglieri e assessori regionali si tagliano del 10% l'indennità e donano 160mila euro

Firmata la delibera con cui hanno disposto il taglio del 10% delle loro indennità mensili e devolvere così circa 160 mila euro alle casse delle quattro Asl del territorio per un periodo che va da aprile a dicembre

Consiglieri, assessori e sottosegretari regionali abruzzesi donano il 10 per cento delle loro indennità per l'emergenza contagio da Covid-19 (Coronavirus).
Firmata la delibera, come riferisce l'Agenzia Dire, con cui hanno disposto il taglio del 10% delle loro indennità mensili e devolvere così circa 160 mila euro alle casse delle quattro Asl del territorio per un periodo che va da aprile a dicembre.

"La somma deliberata", spiega il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, "è immediatamente disponibile per il solo acquisto di strumentazione utile alle aziende sanitarie e per la dotazione di dispositivi di protezione individuale degli operatori. Tutto allo scopo- aggiunge- di rispondere con maggiore forza al contrasto del Covid-19".

A dare il via libera alla decisione oggi, lunedì 23 marzo, è stato l'ufficio di presidenza dunque rappresentato oltreché da Sospiri, dai vicepresidenti Roberto Santangelo (Azione Politica) e Domenico Pettinari (M5s) e dai consiglieri segretari Sabrina Bocchino (Lega) e Dino Pepe (Pd).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, consiglieri e assessori regionali si tagliano del 10% l'indennità e donano 160mila euro

IlPescara è in caricamento