Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Studente omosessuale pestato: bocciata dal consiglio la mozione dell'opposizione. Masci: "Servono unità e coesione"

Il consigliere Di Iacovo e l'opposizione di centrosinistra avevano presentato una mozione per chiedere al Comune di costituirsi parte civile contro gli aggressori del giovane e un impegno per ottenere una legge regionale sull'omofobia

Si alza lo scontro politico in Comune dopo la bocciatura da parte del consiglio della mozione presentata dal consigliere Di Iacovo e dal centrosinistra che chiedeva a sindaco e giunta di costituirsi parte civile contro gli aggressori del giovane studente omosessuale pestato a sangue la notte del 25 giugno scorso a Pescara.

STUDENTE OMOSESSUALE PESTATO A PESCARA

La mozione chiedeva inoltre un impegno con il Governo e con la Regione per approvare una vera legge contro l'omofobia, sostenendo anche il Pride 2021 che si terrà a Pescara e che prevederà questa volta il corteo rimandato per il Covid. Il documento però non è stato votato dalla maggioranza ed il sindaco Masci ha commentato l'esito del voto dicendosi addolorato per non aver visto unità e coesione da parte di tutte le forze politiche davanti ad un episodio gravissimo che però va sempre contestualizzato e mai strumentalizzato:

In attesa che gli inquirenti facciano piena luce e assicurino alla giustizia i responsabili della barbara aggressione e del ferimento, occorre ribadire che Pescara non è la città che si tenta strumentalmente di dipingere, creando e cavalcando polemiche puntualmente smentite dai fatti e indegne di chi ha davvero a cuore il bene comune. Sono stati proprio i pescaresi a intervenire per respingere e neutralizzare un folle attacco generato da ignoranza e intolleranza, e questo non va sottaciuto

Masci aveva infatti sollecitato un atto di responsabilità da parte di tutti, aggiungendo che comunque il Comune di Pescara si farà sempre garante dei diritti di tutti, al di là delle appartenenze politiche

Di fronte a questo vergognoso e gravissimo episodio delinquenziale non esistono colori di partito né prospettive diverse, perché la risposta va data a una sola voce con la solidarietà, la vicinanza e la legalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente omosessuale pestato: bocciata dal consiglio la mozione dell'opposizione. Masci: "Servono unità e coesione"

IlPescara è in caricamento