menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage di oche, Sospiri attacca: "La responsabilità è del centrosinistra"

Non si placano le polemiche riguardanti la strage di oche nel laghetto della Pineta di Pescara, morte a causa del botulino. L'amministrazione comunale attacca la vecchia Giunta: "La responsabilità dell'accaduto è del centrosinistra, che non si è occupato della corretta manutenzione della riserva"

A distanza di due settimane dalla strage di oche nel laghetto della pineta di Pescara, quando morirono circa 40 esemplari a causa del botulino, non si placano le polemiche riguardanti le responsabilità.

L'amministrazione comunale, infatti, ha tenuto stamane un incontro per fare il punto della situazione e chiarire quali provvedimenti saranno adottati nell'area che necessita di una bonifica completa.
  La responsabilità è della vecchia amministrazione comunale  

Sono intervenuti all'incontro il consigliere comunale Sospiri, l'assessore Ricotta, il presidente della Commissione lavori pubblici Foschi.

Sospiri non usa mezzi termini ed accusa la vecchia amministrazione di centrosinistra: "Il degrado e l'abbandono della riserva della Pineta di Pescara è frutto dell'incuria e della negligenza della vecchia amministrazione, che non si è mai preoccupata di mettere in atto interventi di manutenzione per mantere viva ed in condizioni accettabili la più grande riserva naturale da Ravenna al Gargano".

Ricotta invece torna sulla morte dei volatili: "Le analisi confermano che la morte delle 39 oche è dovuta alla tossina botulino, che attraverso le acque salmastre è venuta in contatto con gli animali facendoli ammalare."

Infine, Armando Foschi ha annunciato che nelle prossime settimane partiranno alcuni interventi di manutenzione e pulizia dell'area della Pineta. "Partiremo con la pulizia dalle erbacce ed il ripristino del percorso vita, oltre all'ossigenazione delle acque. Nei prossimi giorni infine chiederemo una relazione scritta riguardante l'assegnazione dell'appalto per la pulizia del laghetto affidata dalla vecchia Giunta ad una ditta locale per un costo di 9.000 euro".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento