La consigliera Stella (M5s) torna sulla questione dell'ospedale di Penne: "Tutto fermo, dalla Regione solo promesse"

Durante la seduta del consiglio regionale è stata discussa l'interrogazione presentata dalla consigliera pentastellata sul futuro del nosocomio vestino

Un'interrogazione per conoscere le iniziative concrete che la giunta regionale intende mettere in campo per salvare e potenziare l'ospedale di Penne. La consigliera regionale del M5s Stella, ha chiesto risposte dopo le promesse fatte dall'assessore Verì e dal presidente Marsilio sul nosocomio vestino, aggiungendo che attualmente è tutto fermo ed invece occorrono subito bandi per le assunzioni di personale medico e sanitario, implementazione Tac, radiografi e tutta la strumentazione necessaria, ma soprattutto ricostruire una struttura interna con unità operative ben definite.

La Stella evidenzia anche che i recenti bandi in realtà fanno riferimento esplicito all'ospedale di Penne ma solo al reparto di Geriatria dell'ospedale di Pescara, con l'assunzione di sette nuove unità di dirigente medico per l'area geriatrica:

"C’è davvero l’intenzione di implementare il fabbisogno di personale del San Massimo o no? Mi auguro di si, ad ogni modo i cittadini dovranno ancora una volta restare legati alla speranza, che dall’esito concorsuale, sperando avvenga il prima possibile, venga pescato anche qualche medico per l’ospedale pennese”

Attualmente, come specificato dall'assessore Verì, vi sono 30 dirigenti medico a tempo indeterminato e 18 a tempo determinato con assegnazione condivisa fra Penne e Pescara, un numero insufficiente per fornire un servizio sanitario adeguato ad un bacino d'utenza di 50 mila persone.

"Accogliamo sicuramente favorevolmente la notizia dei 12,5 milioni per la ristrutturazione del presidio ospedaliero di Penne, ma se a tutto questo non segue un'immediata riqualificazione delle strutture interne, ricostituendo interi reparti utili e necessari ad offrire un servizio adeguato alla popolazione, allora questi soldi saranno solo un abbaglio, perché sicuramente i cittadini dell’area vestina potranno dire di avere un bel ospedale ma per nulla funzionale alle loro reali necessità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La consigliera infine promette di mantenere l'attenzione alta sull'argomento, con risposte reali per potenziare l'ospedale San Massimo restituendo a tutta la comunità vestina un ospedale con pronto soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento