rotate-mobile
Politica

Stella (M5S) attacca la giunta Marsilio sulle borse di studio: "Ancora ritardi, studenti universitari dimenticati"

La consigliera regionale interviene dopo la risposta dell'assessore regionale alla sua interrogazione relativa al pagamento delle borse di studio universitarie per l'anno 2021/2022

Anche quest'anno la giunta Marsilio ha dimenticato e ignorato le esigenze legittime dei beneficiari delle borse di studio universitarie. A dirlo la consigliera regionale del M5s Barbara Stella, che commenta la risposta avuta alla sua interrogazione dall'assessore regionale all'istruzione, parlando di scarsissima attenzione per i giovani lasciati nell'assoluta incertezza:

"L'assessore ha confermato l’intenzione di garantire la borsa di studio a tutti gli studenti idonei, ma quando avverrà questo? Quanto ancora dovranno aspettare i nostri ragazzi? Anche lo scorso anno è stata attuata la medesima procedura ed oltre 360 studenti hanno dovuto attendere oltre un anno per avere quanto loro spettava di diritto; nel frattempo alcuni di loro hanno abbandonato gli studi a causa proprio della mancanza di risorse. Le famiglie, che hanno affrontato anche le difficoltà economiche causate dalla pandemia, di certo hanno avuto grandi difficoltà per permettere ai propri figli di proseguire il percorso universitario. Pertanto i ritardi dello scorso anno e che si preannunciano anche quest’anno sono oltremodo gravi, soprattutto alla luce delle attuale crisi economica ed energetica; la borsa di studio non è un premio, bensì l’attuazione di un diritto costituzionale che mira proprio alla rimozione degli ostacoli sociali e economici per permettere a tutti di poter accedere ai gradi più alti di istruzione. Di questo la regione Abruzzo deve farsi carico, con tempi congrui alle esigenze delle famiglie e degli studenti”.   

La consigliera ribadisce che non basta garantire la copertura delle somme senza poi erogarle, lasciando in difficoltà gli studenti che fanno fronte alle spese ingenti per il percorso di studi, come già accaduto in passato:

"Si rimanda a risorse da riprogrammare o ad ulteriori rinvenienze, dimostrando la totale assenza di programmazione da parte del centrodestra alla guida di questa regione. Alla data odierna, con determina n.145 del 20/04/2022, la nostra regione ha impegnato e liquidato solo un milione di euro, a fronte dei 5.454.868,08 necessari alla copertura di tutti gli idonei alla borsa di studio 2021/2022. All’appello mancano circa 4,5 milioni di euro, di cui quasi 4 milioni all’AdsuChieti-Pescara, oltre 400 mila euro all’Adsu di Teramo e circa 37 mila euro per quella de L’Aquila, risorse che serviranno a garantire le borse di studio ad oltre 600 studenti universitari”.

La consigliera ha garantito di continuare ad interessarsi sull'argomento facendo pressione sull'assessore e sulla giunta per trovare le risorse mancanti da erogare in tempi rapidi per garantire il futuro formativo dei nostri studenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stella (M5S) attacca la giunta Marsilio sulle borse di studio: "Ancora ritardi, studenti universitari dimenticati"

IlPescara è in caricamento