Politica

Spoltore, sindaco di Lorito preoccupato per lo smog

Il sindaco di Spoltore Di Lorito interviene sulla questione dell'inquinamento dell'aria a Spoltore chiedendo interventi urgenti delle istituzioni locali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

È mia intenzione convocare, nei prossimi giorni, un tavolo con il
Prefetto di Pescara Vincenzo D’Antuono, il Presidente della Provincia
Guerino Testa, l’assessore regionale all’Ambiente Mauro Di Dalmazio, i
sindaci dei comuni limitrofi e i vertici dell’Arta per discutere e trovare
una soluzione al problema dell’inquinamento, che vede Pescara e in modo
particolare Spoltore tra le città europee con il livello di qualità
dell’aria più basso”. È quanto afferma il sindaco di Spoltore Luciano Di
Lorito, preoccupato per i dati dell’Arta aggiornati al 17 agosto 2012. In
soli sette mesi, infatti, superamenti record delle polveri sottili (Pm10)
sono stati registrati in Viale Bovio a Pescara (44) e a Spoltore (86),
dove pesa il traffico sulla statale 602.

“Credo che il problema dell’inquinamento, persistente nell’asse Santa
Teresa – Villa Raspa a causa del traffico sulla 602 e delle fabbriche
presenti nella zona, vada risolto creando assi viari alternativi a quelli
già esistenti, costruiti negli anni ’50 e ’60 – aggiunge Di Lorito -. Il
Comune di Spoltore, però, non può da solo migliorare la viabilità e con
essa la qualità dell’aria.  È necessario coinvolgere altri Enti e soggetti
interessati, ognuno con le proprie responsabilità. Solo così sarà
possibile realizzare nuovi innesti stradali per aprire, ad esempio, vie
interne a Santa Teresa ed evitare ingorghi sulla 602 e studiare le
soluzioni più vantaggiose”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoltore, sindaco di Lorito preoccupato per lo smog

IlPescara è in caricamento