rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Politica Spoltore

Spoltore ricorda le vittime delle esplosioni di Villa Napoleone di 80 anni fa

Nella giornata del 10 giugno il sindaco Chiara Trulli assieme a una delegazione dell'amministrazione comunale ha ricordato le vittime delle esplosioni

L'amministrazione comunale di Spoltore, con una delegazione di amministratori e il sindaco Chiara Trulli ha ricordato le vittime delle esplosioni del 10 giugno di 80 anni fa, su una strada nei pressi di Villa Napoleone minata dai soldati tedeschi in ritirata. 

Tra i presenti Bruno Morelli, che ha ricordato quel giorno: "i bambini morti ti guardavano negli occhi, erano come se ti chiedessero aiuto ma non potevi far niente. Non è facile ricordare la guerra". La consigliera Giulia Zona:
 
"In questo momento in cui la guerra è un argomento molto attuale a maggior ragione dovviamo riflettere". "I miei mi raccontavano sempre questo episodio" ha aggiunto la docente Elisabetta De Luca. "La guerra è stata vicino a noi, non si è vissuta solo al fronte. Questo va insegnato ai ragazzi".  "I nomi delle vittime sul nostro monumento" ha ammonito il sindaco Trulli "ci ricordano quello che accade a poca distanza da noi a Gaza o in Ucraina. Subiamo ogni giorno la guerra con giustificazioni inaccettabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoltore ricorda le vittime delle esplosioni di Villa Napoleone di 80 anni fa

IlPescara è in caricamento