rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica Spoltore

Spoltore punta a diventare un comune amico del turismo itinerante

Lo ha fatto sapere l'assessore comunale Chiara Trulli dopo il successo del "Raduno dell'amicizia" dal primo al 3 ottobre dedicato ai camperisti

Spoltore vuole diventare un punto di riferimento per il turismo itinerante. Lo ha fatto sapere l'assessore comunale Chiara Trulli dopo il successo del primo "Raduno dell'amicizia" dal primo al 3 ottobre che ha visto la partecipazione di centinaia di camperisti da tutta Italia. L'obiettivo è quello di diventare un comune amico di questo genere di turismo, collaborando con l'Unione Club Amici, federazione in favore del turismo itinerante che comprende oltre 100 club di camperisti. Far parte di questa realtà, ha spiegato l'assessore, significa avere la possibilità di distribuire materiale promozionale nelle fiere di settore con uno stand comune, oppure partecipare con un proprio stand a tariffe agevolate.

Durante il raduno c'è stato anche un confronto diretto con Ivan Perreira, coordinatore nazionale dell'Unione Club Amici che ha spiegato:

"Il nostro è un settore eterogeneo dove è possibile trovare dal bidello al chirurgo. Ma in tutti i casi un camperista è una persona amante della natura, educata e rispettosa degli altri: è inevitabile per vivere e amare questo tipo di turismo". L'assessore Trulli ha aggiunto:

"In Piazza dell'Unione Europea, sfruttata anche in occasione del Raduno dell'amicizia, abbiamo già tutto. Basta un investimento modesto, inferiore ai 5000 euro, per fornire i servizi acqua, corrente e scarico necessari per uno stallo camper idoneo ad essere segnalato come tale. Bastano 2 o 3 stalli per essere inseriti e segnalati nelle mappe utilizzate dai camperisti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoltore punta a diventare un comune amico del turismo itinerante

IlPescara è in caricamento