rotate-mobile
Politica

Spari in piazza Salotto, Fina: "Crimine da non sottovalutare"

Il segretario regionale del Pd interviene sull'episodio di ieri: "Confidiamo nella giustizia e nelle forze dell'ordine". L'assessore al disagio sociale, Di Nisio: "Spero che venga punito chi ha sparato"

Con una nota ufficiale Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese, interviene sugli spari che nel primo pomeriggio di ieri, 10 aprile, hanno turbato la quiete di un luogo centrale e abitualmente frequentato da famiglie come piazza Salotto. E tutto questo in pieno giorno, oltretutto di domenica. Come noto, infatti, intorno all'ora di pranzo è stato colpito, con un'arma da fuoco, un giovane di 23 anni che lavorava all'interno di un locale.

Fina parla di "un crimine che non può essere sottovalutato" e prosegue: "Nel pieno centro del capoluogo adriatico una violenza cieca contro il dipendente di un ristorante di piazza Salotto, colpito da tre spari ed ora in rianimazione. Confidiamo nella giustizia e nell’operato delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza a Pescara". 

In serata, poi, il violento aggressore è stato arrestato mentre stava scappando a bordo di un taxi. L'assessore comunale al disagio sociale, Nicoletta Di Nisio, si è detta "vicina al ragazzo ferito e alla sua famiglia", rivolgendo "tantissimi auguri" al giovane lavoratore e auspicando che adesso venga "punito chi ha sparato", perché "non è tollerabile che una persona debba rischiare la vita per colpa di un uomo violento che gira armato in città".

Il 23enne è rimasto seriamente ferito, ma per fortuna non sarebbe in pericolo di vita (è già stato operato). Sul posto si sono recati i sanitari della Croce Rossa, che gli hanno prestato le prime cure e lo hanno poi condotto all'ospedale civile "Santo Spirito". Sono intervenuti anche i carabinieri, i militari della guardia di finanza, la polizia con la Squadra Mobile - sezione anticrimine e gli agenti della polizia municipale. L'uomo in fuga, catturato in un'area di servizio lungo l'autostrada A14, si era dileguato immediatamente dopo aver esploso i colpi di pistola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari in piazza Salotto, Fina: "Crimine da non sottovalutare"

IlPescara è in caricamento