rotate-mobile
Politica

Sospiri sul progetto dell'area di risulta: "L'iter del primo lotto prosegue spedito, ecco tutte le opere da realizzare"

Il presidente del consiglio regionale ha illustrato i dettagli del progetto relativo al primo lotto per la riqualificazione dell'area di risulta. Ecco cosa prevede nel dettaglio

Il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri commenta l'approvazione, da parte della Regione, della delibera che permetterà la rimodulazione del progetto di riqualificazione del primo lotto dell'area di risulta, con una spesa di circa 16 milioni di euro e diversi importanti interventi, fra cui la realizzazione di parcheggi, parco urbano e anche della nuova sede della Regione Abruzzo sui 13 ettari di risulta. Ora il Comune, spiega Sospiri, potrà partire con la progettazione e prosegue l'iter senza rallentamenti, che ha ringraziato il presidente Marco Marsilio per la sensibilità dimostrata:

“Parliamo in definitiva di un passaggio burocratico fondamentale per mandare avanti l’iniziativa progettuale. In sostanza lo scorso 13 aprile il Comune ha comunicato alla Regione Abruzzo che la procedura utilizzata sino a quel momento, ovvero l’appalto in concessione per la progettazione esecutiva, l’esecuzione dei lavori e la gestione del parco centrale, non era stata oggetto di aggiudicazione, e di conseguenza l’amministrazione comunale ha inteso procedere direttamente alla progettazione e all’esecuzione delle opere relative a un primo lotto posto a base di gara. Il progetto in sintesi prevede la realizzazione del Parco centrale su 6,6 ettari costituito da un Parco urbano di 4,9 ettari di cui 2 ettari a destinazione di Parco attrattivo a vocazione culturale-naturalistica; un campo di estensione di 0,9 ettari e uno spazio pubblico lineare.

Poi il sistema della viabilità costituito da una Strada Urbana di quartiere nel tratto antistante la stazione ferroviaria e dotata di corsie dedicate al Trasporto pubblico locale; la viabilità di servizio alla stazione ferroviaria; una pista ciclabile di riconnessione a completamento della rete esistente; la predisposizione di un passaggio pedonale di collegamento tra il parcheggio interrato e l’attuale stazione ferroviaria. "

Il presidente ha aggiunto che verrà sistemato il piazzale dei terminali bus extraurbani con 20 stalli e sistemi di risalita per il collegamento con la stazione ferroviaria, 15 stalli per i bus urbani e le strutture per l'autostazione, oltre al parcheggio a silos da 850 posti auto 100 box nella zona nord, 900 posti auto nella struttura sud, e 400 posti auto nel parcheggio interrato con un massimo di un livello interrato

"A fronte della modifica burocratica, la giunta regionale ha deliberato la rimodulazione dell’intervento, il cui importo ammonterà sempre a 15milioni 900mila euro e ha approvato il relativo schema di convenzione, dando mandato al competente Dipartimento, attraverso il Servizio Infrastrutture, di predisporre tutti gli atti prodromici necessari e di svolgere tutte le attività e gli adempimenti necessari anche per la sottoscrizione della relativa convenzione, grazie all’impegno e alla rapidità di intervento del presidente della giunta regionale Marsilio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospiri sul progetto dell'area di risulta: "L'iter del primo lotto prosegue spedito, ecco tutte le opere da realizzare"

IlPescara è in caricamento